Le crepe

Franca Grisoni

Collana Gialla Oro edita da pordenonelegge e Samuele Editore


Franca Grisoni
Le crepe
Ma quacc pusibui
dale matite en vas!
le töte möte
le töte pronte
lure a doprat.
Lé, töte ’nsema
– tignide come mas
proncc a fiuriser –
ma giöna a giöna
íde per regal.

Dela matita
negra sura al bianc
e l’è la ponta
a reclamà la ma.
I occ i sculta
la furma nel sò fas
ma gnaca ’n segn
de sc-iop nel negher
del sò lamp.
Vergot s’è scaricat
ma apena i dicc
i è restacc strinacc.

Ma quanti possibili / dalle matite in vaso! / le tutte mute / le tutte pronte / loro a usare te. / Lì tutte assieme / – tenute come mazzi / pronti a fiorire – / ma una a una / avute in dono. // Della matita / nera sul bianco / ed è la punta / a reclamare la mano. / Gli occhi ascoltano / la forma nel suo farsi / ma neanche un segno / di boato nel buio / del suo lampo. / Qualcosa si è scaricato / ma solo le dita / sono rimaste strinate.