Pordenonescrive presenta l'VIII edizione

Trenta ore di full immersion, in compagnia di quattro protagonisti della scena letteraria, editoriale e giornalistica, quattro docenti d’eccezione alla guida di pordenonescrive 2017: ecco l'ottava edizione della scuola di scrittura creativa.

Il romanziere Marco Missiroli, il giallista Sandrone Dazieri, il consulente editoriale Giulio Mozzi e il giornalista Omar Monestier, direttore responsabile del quotidiano Messaggero Veneto, sono i protagonisti dell’VIII edizione di pordenonescrive, in agenda dal 27 gennaio al 18 febbraio 2017.

Un mondo di storie” sarà il filo rosso per congiungere, nel corso della scuola, i consigli, le tecniche, le suggestioni intorno alla scrittura. I due cicli principali di lezione saranno condotti da due dei più amati scrittori italiani contemporanei: Marco Missiroli e Sandrone Dazieri. A Missiroli il compito di insegnare quanto si può inserire della propria biografia nella fiction. Per un aspirante scrittore uno dei temi e forse ostacoli principali è spesso cogliere il discrimine fra romanzo e biografia, fra storia personale e finzione: la letteratura si nutre di realtà, ma attraverso codici diversi a seconda dell’aderenza del testo alla concretezza della propria esperienza. Sandrone Dazieri, scrittore di noir e sceneggiatore, proietterà i corsisti nel lavoro che serve per creare una narrazione cinematografica o televisiva: dalla prima idea, allo sviluppo, alla creazione dei personaggi, per arrivare alla concretezza di una sceneggiatura. Un viaggio dentro l’immaginario noir e poliziesco, scoprendo anche cosa è cambiato rispetto alla tradizione. Il consulente editoriale Giulio Mozzi e il giornalista Omar Monestier proporranno invece due lezioni monografiche: Giulio Mozzi, uno dei pochi veri talent scout italiani, si soffermerà sull’editing, il processo che porta un manoscritto a diventare un vero e proprio libro. Mentre Omar Monestier, direttore del Messaggero Veneto, ci parlerà della scrittura giornalistica, e cioè come riuscire a concordare i fatti e la realtà con le necessità di un racconto. Per finire, i due curatori di pordenonescrive, Alberto Garlini e Gian Mario Villalta entreranno nel vivo del laboratorio di quattro grandi scrittori contemporanei, Michael Cunningham, Jeffrey Eugenides, J.M Coetzee e Alice Munro, analizzando in modo approfondito alcuni loro romanzi: Le ore, Middlesex, Vergogna e Nemico, amico, amante. Da uno sguardo più generale si passerà quindi a un esame dettagliato di una singola opera, per sviscerarne i punti di forza e le soluzioni innovative, cogliendo la portata di una mente creativa al lavoro.

Il progetto di pordenonescrive 2017 conferma Pordenone motore pulsante della scrittura creativa italiana, nella città che da 17 anni ospita e promuove il grande festival di letteratura e dove sono fiorite nell’ultimo decennio molte firme della migliore scena letteraria italiana. Un florilegio di autori di diverse generazioni - da Mauro Covacich, Gian Mario Villlalta, Alberto Garlini e Tullio Avoledo a Federica Manzon, Simone Marcuzzi, Irene Cao, Massimiliano Santarossa – che testimonia la vitalità e l’efficacia nell’approccio alla letteratura, alla poesia e alla scrittura, e nella capacità di costruire un dialogo costante fra chi legge, chi scrive e chi pubblica.

SEDE: Palazzo Badini, Via Mazzini 2 Pordenone. Le lezioni si svolgeranno nel pomeriggio del venerdi e nella giornata di sabato.

Il corso è riconosciuto come iniziativa formativa per il personale della scuola con autorizzazione bonus insegnanti.

Calendario, programma dettagliato, docenti, info, qui

Iscrizioni già operative, entro il 20 gennaio 2017 cliccando qui
Quota di adesione: 380,00 euro
Info
04341573200 [email protected]