Educare alla bellezza 2^ edizione

Fondazione Pordenonelegge.it dopo il grande seguito dello scorso anno propone la seconda edizione di uno speciale percorso formativo di “educazione alla bellezza”: da giovedì 8 novembre, sette incontri per esplorare le diverse strade che portano alla bellezza.

Il corso, curato da Valentina Gasparet e dedicato agli insegnanti della scuola primaria e secondaria di I grado, ma fruibile da tutti gli interessati, consentirà di apprendere nuove modalità e conoscenze su argomenti che spesso vengono trattati nei programmi scolastici e di acquisire anche nuove prospettive e possibilità da restituire ai ragazzi in classe. Sarà un approfondimento che parte dai libri e dagli autori, per indagare alcuni aspetti e temi che riguardano la formazione nella scuola primaria e secondaria di primo grado; ma il corso è aperto a tutti, perché la bellezza della poesia, del paesaggio, dei Classici, dell’arte, della tecnologia e della musica riguarda chiunque, dai più piccoli agli adulti.


Si parte dunque giovedì 8 novembre con il filosofo della scienza Stefano Moriggi, autore del libro Educare alla bellezza e alla verità (Erickson, 2016): dimostra che
bellezza e verità possono essere obiettivi educativi se i territori della didattica vengono “contaminati” con quelli dell'estetica, dell'arte e della scienza. Portare il bello e il vero a scuola significa fornire strumenti per la co-costruzione di esempi e repertori di verità e bellezza, scoprendo come spesso le due idee convivano o addirittura coincidano. Significa allenare e valorizzare la curiosità per la conoscenza e la sensibilità emozionale.


Mercoledì 14 novembre Rossella Renzi,
poetessa e docente, ci spiegherà con esempi e qualche esperimento che l’arte della parola trova nella poesia la sua esperienza originaria, necessaria alla vita.

Mercoledì 21 novembre con Guido Sgardoli scopriremo come si possono "trattare" i grandi Classici della letteratura con i ragazzi sui banchi di scuola, fra “riduzioni” e “ri-scritture” delle opere letterarie.

Alessandro Marzo Magno sarà guida mercoledì 28 novembre, per riscoprire e rileggere la bellezza del paesaggio: a testa china su un tablet, sembra che i bambini non la conoscano (o ri-conoscano) più.

Nella bellezza dell’arte contemporanea ci specchieremo mercoledì 5 dicembre con il critico d’arte Fulvio Dell’Agnese: capiremo come l’arte possa essere un formidabile specchio in cui si riflette il nostro presente, con tutte le sue contraddizioni.

Mercoledì 9 gennaio si riparte intorno alla bellezza della musica con Roberto Calabretto: perché ascoltata alla radio, in televisione o dallo smartphone, la musica è una presenza fondamentale anche per i ragazzi. Ma la magia di melodie e grandi classici, spartiti e maestri della musica del passato e del presente possono entrare anche in un’aula scolastica, per educare anche i più piccoli alla bellezza dell'ascolto.

Mercoledì 16 gennaio, infine, Giuseppe O. Longo, professore emerito di Teoria dell'informazione all'Università di Trieste e saggista, ci parlerà della bellezza della tecnologia: le meraviglie che il mondo del web può offrire ai ragazzi sono moltissime. Ma molti sono anche i rischi, le insidie e i danni che può creare. E necessario conoscere e dedicare grande attenzione a un tema delicato ma imprescindibile e dagli straordinari utilizzi e possibilità anche a scuola.

 

Gli incontri si svolgeranno a Palazzo Badini, Via Mazzini 2, Pordenone. Il corso è riconosciuto come iniziativa formativa per il personale della scuola da decreto Ufficio Scolastico Regionale FVG con Direttiva MIUR n. 170/2016 del 24 luglio 2018.

Le iscrizioni saranno possibili da mercoledì 10 ottobre cliccando qui
Verranno accolte fino a esaurimento posti disponibili e comunque entro il 3 novembre 2018.

Per informazioni, costi e dettagli, consultare il programma disponibile qui oppure scrivere a [email protected] o ancora telefonare allo 0434.1573200