pnlegge il territorio: Giuseppe Ungaretti

“Giuseppe Ungaretti, soldato e poeta in Friuli”. Pordenonelegge il territorio riparte sabato 4 febbraio, con la guida dello scrittore e storico Alessandro Marzo Magno. Tappa anche alle distillerie Nonino. Al via le prenotazioni martedì 10 gennaio.

Primo appuntamento del 2017 con Pordenonelegge il territorio, l’occasione per approfondire la conoscenza del Friuli Venezia Giulia attraverso la voce, le esperienze e la visione di protagonisti che sono nati o che hanno ben conosciuto  il Friuli e le sue molteplici suggestioni. Una proposta anche quest’anno ideata e promossa dalla Fondazione Pordenonelegge.it con Friulovest Banca, PromoTurismo FVG e Pordenone with love. Si parte sabato 4 febbraio, con la guida d’eccezione dello scrittore e storico Alessandro Marzo Magno, per scoprire i “Paesi di guerra e di versi”, ovvero i luoghi di Giuseppe Ungaretti soldato e poeta in Friuli. Capita a volte di scoprire con meraviglia che proprio in alcuni luoghi della nostra regione sono accaduti eventi che hanno fatto cambiare il corso della storia e lo sguardo sull’esistenza. È il caso di Santa Maria La Longa, il Comune che dà il suo patrocinio alla nuova escursione: un centro forse poco conosciuto, che durante la Prima Guerra Mondiale fu retrovia delle truppe impegnate nelle cruente battaglie sull’Isonzo. Tra le centinaia di migliaia di soldati acquartierati, si fermarono Gabriele D’Annunzio e soprattutto Giuseppe Ungaretti, che proprio qui compose tre poesie (tra le quali la più nota Mattina: M’illumino / d’immenso) destinate a sconvolgere in modo irreversibile la scrittura del Novecento. Solo un mese prima Ungaretti pubblicava a Udine la sua prima e potente opera poetica, il Porto Sepolto, le cui liriche furono scritte quasi tutte sotto il fuoco nemico, sul monte San Michele nei pressi di Sagrado. La nostra terra sconvolta dalla guerra fu dunque lo sfondo di cambiamenti epocali che i turisti in viaggio con Pordenonelegge potranno approfondire  insieme ad Alessandro Marzo Magno. Seguirà la visita al Parco letterario di Sagrado dedicato a Giuseppe Ungaretti. E ci sarà poi occasione di fare tappa in una delle vere eccellenze del Friuli Venezia Giulia: la Distilleria Nonino che ha saputo farsi conoscere in tutto il mondo per le sue Grappe distillate ancora oggi 100% con metodo artigianale. Giannola e Benito Nonino nel 1973 hanno rivoluzionato il mondo della distillazione creando la Grappa Monovitigno e nel 1975 come atto d'amore verso la loro terra e le tradizioni del Friuli hanno istituito il famosissimo omonimo premio che per ben 5 volte ha anticipato le scelte dell’Accademia di Svezia, incaricata di conferire il Premio Nobel. La visita prevede anche l'ingresso nelle Cantine invecchiamento Nonino poste sotto sigillo e controllo dell'agenzia delle Dogane alla presenza del funzionario .



L’itinerario di pordenonelegge il territorio prevede partenza alle 9.00 da Pordenone e prima tappa alle 10 a Percoto da Nonino Distillatori. Alle 11.30 l’incontro con Marzo Alessandro Magno a Villa Mauroner di Tissano di Santa Maria La Longa. Dopo la pausa pranzo, partenza per Sagrado per visitare il Parco Ungaretti. Rientro a Pordenone alle 18 circa.

Prenotazioni operative da martedì 10 gennaio, fino a esaurimento dei posti disponibili presso Fondazione Pordenonelegge.it, Palazzo Badini - Via Mazzini, 2 - Pordenone, Tel. 0434.1573200 e-mail [email protected]. Ideazione e Segreteria organizzativa Fondazione Pordenonelegge.it, organizzazione tecnica Antonietti Viaggi di Robintour S.p.A.Via Montereale, 91 - Pordenone, Tel. 0434.546354 e-mail [email protected]


ALLEGATI

Programma pnlegge il territorio Ungaretti 4 febbraio 2017 »

Scheda adesione pnlegge il territorio Ungaretti 4 febbraio 2017 »