pnlegge torna a scuola con gli autori

Undici grandi incontri della Festa del Libro, dedicati agli studenti, sono adesso disponibili in un click sul canale YouTube di pordenonelegge e nello speciale RAI Cultura dedicato al festival.

Non è un periodo facile per la scuola e gli studenti: il 2020 mette a dura prova la resilienza anche dei più giovani, generazioni costrette a confrontarsi con la disciplina del distanziamento e delle mascherine protettive. Un piccolo ma prezioso valore aggiunto, anche per il futuro degli studi, arriva certamente dalla tecnologia, che permette di fruire più facilmente, e ‘on demand’, incontri, lezioni e conversazioni sui temi più cari e più vicini al quotidiano dei bambini e dei ragazzi. Per questi motivi, da mercoledì 21 ottobre torna “A scuola con gli autori”, il percorso digitale progettato nell’ambito di pordenonelegge 2020, «ideato – spiega la curatrice, Valentina Gasparet - come una sezione specifica di appuntamenti per le giovani generazioni di lettrici e lettori: incontri che permettono di ritrovare i Classici, di affinare l’attenzione per la natura e l’ambiente, di coltivare tutti insieme in classe o da soli, a casa propria, la passione per i libri e la lettura. Sul canale YouTube di pordenonelegge, ma anche sul portale RAI Cultura, nell’ambito dello Speciale dedicato alla 21^ edizione della Festa del Libro, è adesso a disposizione di tutti un pacchetto di 11 incontri che, nelle giornate del festival, sono stati seguiti con grande attenzione: i collegamenti sulla piattaforma ZOOM hanno infatti registrato 3760 partecipanti, per 12 incontri, fra singoli collegamenti e sessioni collettive in classe. Un bellissimo risultato, nei giorni in cui finalmente la scuola stava ripartendo».



Gli incontri di “A scuola con gli autori!” sono adesso tutti da ritrovare: se la notte è lunga, se il buio può farsi intorno a noi e talvolta dentro di noi, meglio condividere questa sensazione, confrontandosi con Silvia Vecchini e Matteo Corradini. Se abbiamo paura della matematica, ecco che arriva l’artista e “prof.” Lorenzo Baglioni, con la sua lezione speciale. Anche Annalisa Strada salirà in cattedra, raccontando ai ragazzi quanto Dante, Leopardi e Manzoni siano dei “fighi”. E ci saranno gli incontri dedicati alla natura e all’ambiente con Irene Borgna e Giuseppe Festa; Bruno Cignini e Guido Sgardoli racconteranno gli animali più vicini a noi, quelli che abitano le nostre città e le nostre case.  E poi la Storia e le storie, tra vita vera e romanzo, sono al centro del dialogo tra Carlo Greppi ed Elisa Puricelli Guerra. Mentre Andrea Vico, insieme a Lucia Vaccarino, ricorderà che per salvare il mondo e noi stessi dobbiamo agire in fretta, partendo anche dalla quotidianità, piccoli gesti che possiamo compiere tutti, ogni giorno. Nei giorni in cui il Covid torna a farsi sentire, Marianna Balducci, Marco Cattaneo e Pierdomenico Baccalario sfogliano per tutti i giochi di gruppo da fare (anche) a un metro di distanza. Alberto Casadei, ordinario di Letteratura italiana all’Università di Pisa, spiega “come usare bene il 7° Centenario di Dante” in arrivo nel 2021 e con l’evento-contest “Sposta la tua mente al dopo… e raccontalo” i ragazzi, guidati dallo scrittore Giuseppe Catozzella, immaginano un futuro in cui la pandemia sia diventata soprattutto un ricordo.

Intanto, con il ritorno di “A scuola con gli autori”” ritroviamo anche i protagonisti dell’edizione 2020 del concorso “Caro autore, ti scrivo…”: non solo gli autori Annet Huizing, Andrea Pau Melis, Andrea Atzori, Sabina Colloredo e Davide Morosinotto, ai quali era dedicata quest’anno l’iniziativa, ma anche e soprattutto i giovani che a loro hanno indirizzato lettere e recensioni, oltre 300 dal Friuli Venezia Giulia, dal vicino Veneto e dalla Lombardia. Ecco i nomi dei 12 giovani autori premiati: per “Come ho scritto un libro per caso”, di Annet Huizing, sono al primo posto Ruben Pernicano (Scuola secondaria di I grado “Istituto Comprensivo di Cadorago”, Como), e quindi Matilde Bonetti (Scuola secondaria di I grado “ P.P.Pasolini”, Pordenone) e Isabella Candolini (“The Mills English School”, Udine). Per “Fiume Europa”, di Andrea Atzori e Andrea Pau Melis: primo classificato Filippo Nadin (Scuola secondaria di I grado “G. Lozer”, Pordenone), quindi Jacopo Salerni (Scuola secondaria di I grado “G. Lozer”, Pordenone) e Martina Mondini (Scuola secondaria di I grado “G. Lozer”, Pordenone). Per “Il fiore perduto dello sciamano K”, di Davide Morosinotto: Matteo Scandurra (Scuola secondaria di I grado “G. Lozer”, Pordenone), Beatrice Vicenzotto (Scuola secondaria di I grado “P. P. Pasolini”, Pordenone), Gushlan Feltrini (Scuola secondaria di I grado “G. Lozer”, Pordenone). E infine per “Non Chiamarmi strega”, di Sabina Colloredo, premiati Giulia Simionato (Scuola secondaria di I grado “G. Zanella”, Porcia), Gaia Artico (Scuola secondaria di I grado “G. Lozer”, Pordenone) e Alessia Conti (Scuola secondaria di I grado “T. Drusin”, Pordenone).


Il programma “A scuola con gli autori!” è visibile nel canale YouTube di pordenonelegge (Playlist: A scuola con gli autori) nei canali social del festival e nello speciale RAI Cultura dedicato a pordenonelegge 2020