Ecco il poker d'assi dell'Hemingway 2018

E' domani, sabato 23 giugno, la grande giornata del Premio Hemingway 2018. Alle 18 al CinemaCity di Lignano Annie Ernaux, Antonio Damasio, Lilli Gruber e Francesca Della Toffola riceveranno l'ambito riconoscimento.

Annie Ernaux per la Letteratura, Antonio Damasio per “L’avventura del Pensiero”, Lilli Gruber quale “Testimone del nostro tempo” e Francesca Della Toffola per la fotografia riceveranno domani un riconoscimento concepito come un poliedrico omaggio alla personalità di Hemingway, un modo per ricostruire la sua dimensione di scrittore, di osservatore e narratore del suo tempo, di giornalista e corrispondente dalle prime linee dell’attualità. La cerimonia sarà condotta dalla anchor Rai Chiara Lico, volto noto del Tg2.



E domani, alle 12 al Centro Congressi Kursaal, giungono a conclusione anche gli Incontri del Premio Hemingway 2018: protagonista dell’appuntamento sarà una delle icone del giornalismo italiano, Lilli Gruber, vincitrice nella sezione Testimone del nostro tempo “per avere raccontato il presente nelle sue forme più complesse e dolorose - dalle migrazioni, alle guerre, al terrorismo - con stile rigoroso e grintoso, mostrando sempre forte personalità e autonomia intellettuale. La sua capacità di stimolare riflessioni negli ascoltatori e porre salutari dubbi nell’opinione pubblica, ci rende consapevoli che il giornalismo può diventare una forma privilegiata di cultura”. Lilli Gruber sarà protagonista domani di una conversazione intorno a “Vita e giornalismo” in dialogo con Omar Monestier, direttore del quotidiano Messaggero Veneto. Giornalista e scrittrice, Lilli Gruber non ha certo bisogno di presentazioni: firma e conduce da dieci anni il programma di approfondimento politico Otto e mezzo, in onda tutte le sere su La7. Nel 1987 è la prima donna in Italia a condurre un telegiornale in prime time, Tg 2 Studio Aperto. Dal 1990 al 2004 lavora nella redazione del Tg Uno come anchorwoman e inviata speciale. Racconta i più importanti eventi della politica internazionale: dal crollo del muro di Berlino alla guerra del Golfo, dall'Undici settembre alla guerra in Iraq del 2003. Collabora anche con il network statunitense CBS News e con quello tedesco PRO 7, per il quale nel 1996 firma e conduce il settimanale Focus TV. Nel 2003 riceve l’Onorificenza di Cavaliere OMRI, e nel 2004 viene insignita della Laurea honoris causa della American University of Rome. Tra i suoi numerosi riconoscimenti: il Premiolino (1988 e 2012), sette premi come inviata durante la Guerra in Iraq, tra i quali il Premio Ischia, il Premio Guidarello, il Premio Chianciano, il Premio Sirmione Catullo. Nel 2017 le viene assegnato il Premio Guido Carli. Ha all'attivo undici bestseller.

 

Promosso dal Comune di Lignano con il sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia - Assessorati alla Cultura e alle Attività Produttive, curato da Fondazione Pordenonelegge.it, il Premio Hemingway apre al pubblico la sua cerimonia di Premiazione. Le prenotazione sono online, fino ad esaurimento dei posti disponibili, compilando il modulo raggiungibile al sito  http://www.premiohemingway.it/contatti/ La Giuria del Premio Hemingway 2018, presieduta dallo scrittore Alberto Garlini, è composta dallo scrittore e poeta Gian Mario Villalta, direttore artistico di pordenonelegge, e dal critico e docente Italo Zannier.