Agenzia Culturale
La Fondazione
Poesia

Pasolini 11#22 ultima tappa a Casarsa della Delizia

29 dicembre 2022

"Viers Pordenon e il mont. Pier Paolo Pasolini da Casarsa ai luoghi della giovane poesia italiana”: il progetto realizzato da Fondazione Pordenonelegge per italiana.esteri.it e la rete degli Istituti Italiani di Cultura, con il sostegno della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia – che ha portato in tutta la regione le suggestioni di 11 video dedicati ad altrettanti luoghi della poesia e del mito di PPP, realizzati per il progetto Pasolini undici#ventidue – si chiude venerdì 20 gennaio a Casarsa della Delizia, luogo fondamentale del grande poeta e intellettuale. Alle 18.30 nella sezione Friuli della Biblioteca civica di via Risorgimento, l’incontro con la poetessa Franca Mancinelli, il fotografo Elio Ciol e altri testimoni locali. Conduce il poeta e scrittore Gian Mario Villalta, direttore artistico di pordenonelegge.

Partendo dalla poesia di Pasolini in friulano Il dì da la me muàrt [Il giorno della mia morte], ascolteremo la voce della giovane poetessa Franca Mancinelli che racconta dove la sua vita più a fondo è legata alla poesia, e racconta perché. Pasolini lega un'allusione alla morte all'immagine dei tigli di un viale alberato, alle loro foglie, alla natura che muta, alla giovinezza umana, alla sospensione tra sogno e realtà. La poetessa Franca Mancinelli ritrova lo stesso sentimento in tutto ciò che il mare restituisce lungo la spiaggia di Baia Flaminia a Pesaro dove, passeggiando d'inverno, vi scorge foglie, fossili, tronchi e rami levigati, pezzi di reti, boe, conchiglie rotte, persino scarpe. «È come un ossario – commenta – un cimitero comune dove ogni confine tra esseri viventi, umani, animali, vegetali o minerali, si confonde e si perde».

Nel corso dell’incontro, organizzato in collaborazione con l'Amministrazione comunale di Casarsa della Delizia, sarà proiettato anche l’ultimo degli undici brevi video realizzati da Fondazione Pordenonelegge.it per il Progetto PASOLINI undici#ventidue.

Ingresso libero ma è suggerita la prenotazione su https://www.pordenonelegge.it/account/login

 

torna indietro

Attendere prego...