21 marzo: Giornata mondiale della Poesia

Poesia gioiosa e virale, per resistere alla pandemia con la forza delle parole e il contagio benefico dei versi: sabato 21 marzo, ancora una volta online alle 10, pordenonelegge festeggia la Giornata Mondiale della Poesia.

Lo farà dando appuntamento a tutti sui canali social del festival (facebook, instragram e twitter), per la messa online di “qui, ancora … il 21 marzo, per incontrarci nella poesia”, lo stand up poetico che vedrà protagoniste le voci di tante giovani autrici e autori italiani. Tutti insieme, riuniti in un festoso video di poesia, per salutare la primavera con l’auspicio di nuove giornate di salute e serenità: la Giornata della Poesia, come ogni anno, in un abbraccio collettivo per ritrovare quella “straordinaria normalità” di cui tutti abbiamo bisogno. Ed ecco le poetesse e i poeti che si alterneranno per noi, sabato 21 marzo, con i loro versi, nel progetto curato da Valentina Gasparet, Alberto Garlini, Gian Mario Villalta e Roberto Cescon, promosso da Fondazione Pordenonelegge: sono, in ordine di apparizione, Maria Borio ("Soppesi la mia vocazione da “L’altro limite”, LietoColle-Pordenonelegge 2017), Tommaso Di Dio (“Guardo la porta” da “Verso le stelle glaciali”, Interlinea 2020), Marco Pelliccioli (“Cantieri e" inedito, uscito su “La Repubblica” del 9 marzo 2020), Maddalena Lotter (“More” da “Verticale”, LietoColle-Pordenonelegge 2015), Eleonora Rimolo (“Ci hanno detto di uscire il meno possibile” da “La terra originale”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Bernardo De Luca ("Dentro e fuori" da “Misura”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Naike Agata La Biunda (“U sapemu c’a biddizza ammucciata cc’o sangu” da “Accogliere i tempi ascoltando”, LietoColle-Pordenonelegge 2017), Giulia Rusconi (“Quando la gente sta seduta attorno al tavolo” da “Suite per una notte”, LietoColle-Pordenonelegge 2014), Alessandro Grippa (“Via San Pietro” da “Opera in terra”, LietoColle-Pordenonelegge 2016), Laura Di Corcia (“Il giallo è quel meccanismo estraneo” da “Alfabetiere privato”, LietoColle-Pordenonelegge 2016), Gian Maria Annovi (“Il libro attende” da “Persona presente con passato imperfetto”, LietoColle-Pordenonelegge 2018), Azzurra D’Agostino (“Le foglie nuove” da “In tutte le direzioni”, LietoColle-Pordenonelegge 2018) e Greta Rosso (“Sposami a pranzo” da “Manuale di insolubilità”, LietoColle-Pordenonelegge 2015).




La primavera poetica di pordenonelegge giunge al culmine della staffetta lanciata sul web e sui social sabato scorso, per offrire, attraverso #unapoesialgiorno, nuovi approdi di bellezza e resilienza. Un countdown per guardare insieme alla primavera, e a quel “sole che nel nuovo parco cittadino si rifrange sulle ciglia dei bambini addormentati (…)”, consapevoli che “c’è un rispetto fra i tronchi, si può fiorire l’uno accanto all’altro ma piano, a dovuta distanza, lasciare spazio al respiro dei rami”. Pordenonelegge da sempre coltiva la poesia con amore speciale: non solo attraverso il “festival nel festival” che ogni anno propone nel mese di settembre, nell’ambito della Festa del Libro con gli Autori, ma anche attraverso due collane dedicate, la Gialla e la Gialla Oro, edite con LietoColle, che permettono alle autrici e agli autori già affermati di riproporre i loro versi, e ai giovani poeti e poetesse di far conoscere un lavoro agli esordi. Sul sito di pordenonelegge è inoltre online, per tutti gratuitamente scaricabile, l’ebook Antologia della giovane poesia italiana, una finestra unica e sorprendente sul talento delle nuove voci poetiche italiane under 40, edita in cinque lingue (l’originale italiano è infatti tradotto in inglese, francese, spagnolo e tedesco) e pubblicata in sinergia con MIBACT, Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo e con la SIAE. Le poetesse e i poeti che si esibiranno sabato 21 marzo nello stand up poetico di pordenonelegge sono inclusi fra le firme dell’Antologia, che schiude ai lettori un’articolata panoramica intorno all’esperienza del fare poesia nel nostro tempo, fra esordi assoluti e nuove prove. Diverse le provenienze geografiche, diverse le poetiche, diverse le intonazioni delle venti voci poetiche dell’Antologia, presenti ciascuna con una decina di poesie, una scheda introduttiva e qualche essenziale indicazione bio-bibliografica.

A questo link informazioni e download