CGN e pordenonelegge premiate da ADI

La pubblicazione curata dallo studio DM+B & Associati è stata selezionata e inclusa nel volume ADI Design Index 2018, che raccoglie il miglior design italiano messo in produzione, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI.

Investire in cultura, premia in tutti i sensi. CGN, insieme a Fondazione Pordenonelegge.it, annuncia che il booklet “Parole di futuroè stato incluso nel volume ADI Design Index 2018, la pubblicazione annuale di Associazione per il Disegno Industriale che raccoglie il miglior design italiano messo in produzione, selezionato dall’Osservatorio permanente del Design ADI. La presentazione del volume si è svolta nei giorni scorsi a Milano, al Museo della Scienza e della Tecnica, alla presenza del Gotha del design made in Italy. In questa occasione, è stata anche inaugurata la mostra dedicata ai prodotti selezionati, tra i quali “Parole di futuro”. «Entrare a far parte dell’ADI Design Index – spiega Marta Bertani per CGN - significa essere ammessi nella più grande Collezione storica del design (dichiarata “bene di interesse nazionale”, D.M. 22.04.2004) e permette al nostro “Parole di futuro” di entrare a pieno titolo nella preselezione per il Premio Compasso d’Oro, il più prestigioso premio del design italiano, e del Premio Nazionale per l’Innovazione, patrocinato dalla Presidenza della Repubblica».

Su 746 oggetti di design candidati, solo 172 sono stati selezionati dall’Osservatorio permanente del Design ADI: un gruppo di oltre 100 esperti (ricercatori, giornalisti specializzati, designer) che lavorano nel corso di tutto l’anno per individuare su tutto il territorio italiano il meglio della nuova produzione e, attraverso il filtro della qualità, proporlo come esempio di buona pratica nel progetto e nella produzione.



“Parole di futuro” è il frutto di un percorso di approfondimento e di ricerca sulle potenzialità del tempo che verrà, promosso dal Gruppo CGN in partnership con le istituzioni culturali Fondazione Pordenonelegge.it, Dedica Festival e Teatro Comunale Giuseppe Verdi di Pordenone. Il booklet non è solo una pubblicazione cartacea, ma una vera e propria opera multimediale, perché contiene anche un’originale penna con chiavetta USB, all’interno della quale sono racchiuse tutte le interviste realizzate e il video documentario conclusivo del progetto, che è una vera e propria riflessione a più voci sul tempo presente e futuro. Il libro è dunque un compendio di voci fra le più interessanti e suggestive del nostro tempo, selezionate fra i protagonisti italiani e internazionali che hanno calcato le scene di pordenonelegge, del Teatro Verdi e di Dedica festival: Neri Marcorè, Corrado Augias, Tullio Avoledo, Bjorn Larsson, Marino Niola, Emanuela Giordano, Gabriella Greison, Marco Aime, Giorgio Boatti, Bruno Arpaia, Marino Sinibaldi, Javier Cercas, Vittorino Andreoli, Franco Cardini, Luca Crovi, Omar Monestier, Marco Rovelli, Paolo Crepet, Chiara Valerio, Slavoj Zizek, Giorgio Zanchini, Massimo Cirri, Piero Cappelletti e Francesca Maria Corrao. Il progetto grafico dell’opera, realizzato dallo studio DM+B & Associati di Pordenone, è caratterizzato da alcune parole chiave tratte dalle riflessioni degli intervistati, parole che non sono immediatamente svelate ma sono solo suggerite da piccoli punti che il lettore è invitato a unire (come nel famoso gioco enigmistico). Questa soluzione grafica sottolinea il senso profondo di questo progetto di esplorazione del tempo che verrà attraverso gli occhi della cultura: il futuro è qualcosa da cercare, saper vedere e costruire.

L’originale opera multimediale non è nuova a premi e riconoscimenti, a riprova del fatto che investire in cultura premia in tutti i sensi. Oltre a comparire nel prestigioso ADI Designi Index 2018, il progetto “Il Futuro è oggi” si è già aggiudicato il primo premio, nella categoria Positive Future Vision, al Positive Business Award 2017.


FOTOGALLERY