LA GIOVANE POESIA ITALIANA A LONDRA

Venerdì 21 maggio si conclude il tour che ha portato nelle capitali europee l’antologia dedicata alle nuove voci della poesia nazionale, edita Fondazione Pordenonelegge. Un evento organizzato con l’Istituto Italiano di Cultura a Londra, attraverso il Bando nazionale “Per chi crea” promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la SIAE.

Appuntamento alle 19 con il talk digitale introdotto da Katia Pizzi, Direttrice dell’IIC Londra. Nel corso dell’incontro Roberto Cescon, curatore dell’antologia “Giovane Poesia Italiana”, converserà con Nicola Gardini, docente di letteratura italiana e comparata all'Università di Oxford. E inoltre letture a cura dei poeti Gian Maria Annovi, Maddalena Lotter, Marco Pelliccioli ed Eleonora Rimolo, coautori dell’antologia.



«Nei momenti di passaggio e di crisi come quelli che stiamo vivendo, le parole più ascoltate non sono quelle degli statisti, ma quelle che scaturiscono dalla penna dei poeti»: è il saluto di Katia Pizzi, Direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura a Londra, in occasione della tappa – la quarta e conclusiva, nelle capitali europee - di presentazione della Antologia Giovane Poesia Italiana, punto d’arrivo del viaggio poliglotta del volume, edito in ebook da Fondazione Pordenonelegge attraverso il Bando nazionale “Per chi crea” promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali con la SIAE.

Riflettori, venerdì 21 maggio, sull’incontro digitale programmato dalle 19 sui canali social di pordenonelegge: basta un clic per entrare nella platea digitale del talk realizzato in collaborazione con Efasce pordenonesi nel mondo. «La poesia sopravviverà a tutto; è sopravvissuta alla pandemia e saprà sopravvivere persino ad una catastrofe nucleare – osserva ancora la Direttrice Katia Pizzi – Nel Regno Unito i dati più recenti testimoniano un incremento nelle vendite di poesia. un pubblico sempre più affezionato e appassionato legge opere in versi, e conta soprattutto donne, giovani e adolescenti». All’incontro porteranno il loro saluto il Presidente di Fondazione Pordenonelegge Michelangelo Agrusti e il Presidente di Efasce pordenonesi nel mondo, Gino Gregoris. Nel corso dei lavori il poeta e docente Roberto Cescon, curatore dell’Antologia Giovane Poesia Italiana, converserà con Nicola Gardini, professore di Letteratura italiana e comparata all'Università di Oxford, ma anche scrittore e pittore. «Troviamo in queste poesie una soggettività affabile – commenta Gardini – Versi che parlano, raccontano e dialogano. Tanto è vero che la misura di molte di queste poesie è lunga, va ben al di là dei limiti del solito, quasi inevitabile, endecasillabo e costruisce frasi intere su un solo rigo».

«Questa antologia – ricorda Roberto Cescon - riunisce i primi cinque anni della collana Gialla edita pordenonelegge/Lietocolle. Abbiamo raccolto i venti autori pubblicati con una selezione di dieci testi per ciascuno, accompagnati da una nota introduttiva per dare conto delle nostre scelte, del nostro interesse, della nostra fiducia nelle risorse della poesia». L’Antologia Giovane Poesia italiana è stata tradotta in tedesco, spagnolo, francese e naturalmente anche in lingua inglese a cura di Francesca Benocci. Le pagine del volume si animeranno, nel corso dell’incontro, grazie alle letture di quattro autori dell’Antologia: Gian Maria Annovi, Maddalena Lotter, Marco Pelliccioli, Eleonora Rimolo. Il progetto riunisce voci poetiche italiane under 35 al momento della pubblicazione e include anche gli autori Alessandro Bellasio, Maria Borio, Clery Celeste, Azzurra D’Agostino, Bernardo De Luca, Laura Di Corcia, Tommaso Di Dio, Sebastiano Gatto, Alessandro Grippa, Naike Agata La Biunda, Daniele Mencarelli, Greta Rosso, Giulia Rusconi, Francesca Serragnoli, Giulio Viano, Kabir Yusuf Abukar.
L’ebook Antologia Giovane Poesia Italiana è scaricabile gratuitamente dal sito della Fondazione a questi link:
versione italiana
versione inglese