AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Maurizio Zanolla

Maurizio Zanolla, Manolo (o il Mago), classe 1958. Cresciuto in un ambiente in cui le montagne era considerate solo fonte di pericoli, un giorno, durante l’adolescenza, è stato attratto della roccia. Fin dalle prime esperienze, aiutato da una predisposizione innata e da un fisico da ginnasta, ha scoperto il fascino delle pareti e si è immerso nel silenzio di un mondo a sé, con regole proprie e distanti dalle consuetudini quotidiane, capace di imprimere una svolta al suo destino. In capo a qualche stagione, Manolo è diventato uno scalatore di caratura internazionale, e ha contribuito a cambiare per sempre il volto dell'arrampicata. Oggi in un libro uscito per i tipi dell’editore Fabbri (Eravamo immortali,Milano 2018) racconta per la prima volta come ha scelto di affrontare le pareti alleggerendosi di tutto, fino a rifiutare persino i chiodi. Nella convinzione che la qualità del viaggio fosse più importante della meta, e che ogni traguardo portasse con sé una forma di responsabilità. Tra le pagine, il Mago si sofferma anche sulla famiglia, sugli affetti, su gli amici delle prime scalate, sulle vie aperte spesso in libera e in solitaria, fino all’apertura delle sue vie più famose, come Il mattino dei maghi Eternit.E, a cavallo tra gli anni ’70 e ’80, ripercorre il periodo che l’ha portato alla celebrità, in un affresco delle esperienze più significative di una vita vissuta alla ricerca dell’equilibrio.

DOMENICA 18 SETTEMBRE 2016 ORE 17:00
Spazio BCC FVG Viale Trieste

Incontro con Manolo (Maurizio Zanolla). Presenta Luca Calzolari Roberto Mantovani

In collaborazione con CAI Gruppo regionale FVG e Montagne 360°