Sulle terre di Carnera con Davide Toffolo

E’ dedicato a Primo Carnera il primo appuntamento 2016 di pordenonelegge il territorio, il format di turismo e cultura promosso dalla Fondazione Pordenonelegge.it

Guida d’eccezione per questo primo viaggio sarà Davide Toffolo, fumettista, autore di graphic novel, musicista e frontman dei “Tre Allegri Ragazzi Morti”: profondo conoscitore del gigante-boxeur, Davide Toffolo aveva raccontato per immagini la sua appassionante vicenda nella graphic novel “Carnera, la montagna che cammina”, una biografia a fumetti del gigante buono della boxe che racconta Primo Carnera dal 1923 al 1933, quando, a New York, divenne campione del mondo battendo Jack Sharkey.



Davide Toffolo illustra un Carnera semplice e schietto, e sarà ideale interlocutore nell’incontro virtuale di Sequals alla villa di Primo Carnera, sabato mattina. Sempre sabato ci sarà un altro originalissimo incontro: quello con l’“ologramma” di un grande artista di Sequals coevo del pugile, il mosaicista Gian Domenico Facchina, esperto restauratore di mosaici antichi (Aquileia, Montpellier, Trieste, Venezia). Proprio a Facchina si deve una tecnica tuttora in uso, brevettata in Francia nel 1858, per realizzare mosaici in laboratorio: le sue opere si trovano oggi in Argentina, Brasile, Giappone, Olanda, Romania, Spagna, Stati Uniti e Turchia. In Francia, dove si era stabilito, Domenico Facchina ha eseguito anche il mosaico decorativo del palazzo dell'Opéra di Parigi, mosaici per la basilica del Sacro Cuore, il Louvre, il Trocadero, la Scuola di belle arti e il santuario di Lourdes A parlarne saranno il sindaco di Sequals Lucia D’Andrea e Gianni Colledani assieme a Tullio Perfetti curatori della pubblicazione “Sequals, la culla del mosaico” che presenteranno l’opera dedicata proprio a Facchina e ai mosaicisti sequalsesi. Dopo la pausa per il pranzo da “Ai Cacciatori” storico locale che proporrà piatti a base dei prodotti locali (tra cui la cipolla rossa e la pitina anche presidi Slow Food), la giornata proseguirà con la visita al Palazat e al Museo dell’Emigrazione. Il gruppo - accolto dal sindaco Emanuele Zanon e dal presidente del sodalizio pordenonese dedicato agli emigranti Michele Bernardon - avrà l’occasione di fare un salto nel passato grazie al percorso sulla storia dei nostri corregionali all’estero. Nel pomeriggio si arriverà a Navarons di Meduno, nei luoghi della poetessa Novella Cantarutti ricevuti dall’assessore alla cultura Monica Bevilacqua. A parlare della scrittrice sarà l’Associazione teatrale Pierditimp da sempre impegnata nel diffondere la lingua e le opere della loro concittadina. Sarà l’occasione per un piccolo backstage storico sui moti risorgimentali di cui fu teatro il territorio - narrati da Dino Barattin che a questo evento ha dedicato molti libri - e per una tappa a Casa Andreuzzi. Il rientro è previsto intorno alle 18 a Pordenone.

Pordenonelegge il territorio riparte in collaborazione con Friulovest Banca, Turismo FVG e Pordenone with love e con la gestione tecnica di Antonietti Viaggi di Planetario.