Il sabato di pordenonelegge

A pordenonelegge domani è la giornata dei grandi protagonisti internazionali, con importanti anteprime letterarie. A cominciare da David Leavitt e Azar Nafisi, due scrittori cult che faranno tappa al festival con il romanzo “I due hotel Francfort” (Mondadori) e con “La repubblica dell’immaginazione” (Adelphi), libri in uscita proprio questi giorni.

Si tratta di ritorni fra i più attesi sulla scena letteraria: David Leavitt dopo 7 anni presenta a pordenonelegge (ore 17.30, piazza San Marco) il romanzo che la critica statunitense ha definito “magnifico, sensuale, politicamente schierato. Uno straordinario ritratto del matrimonio”. Altrettanto attesa la nuova prova dell’autrice iraniana Azar Nafisi, best seller mondiale con “Lolita a Teheran”, in anteprima a pordenonelegge con un libro dedicato all’America, patria d’elezione della scrittrice, ai suoi autori, alle sue promesse e opportunità, alle sue disillusioni e contraddizioni (ore 19 Palaprovincia Largo San Giorgio). Le anteprime internazionali a pordenonelegge proseguono domani con la drammaturga canadese Ann-Marie MacDonald, che aveva conquistato i lettori italiani con “Come vola il corvo”, domani al festival presenterà “L’eta’ adulta” (Mondadori), un romanzo che obbliga a fare i conti col proprio passato e con la propria identità familiare (ore 11.30 Piazza San Marco).



Emmanuel Carrère, scrittore, regista e sceneggiatore francese di grandissimo successo internazionale, è il vincitore del Premio FriulAdria La storia in un romanzo 2015, il riconoscimento nato dalla collaborazione fra pordenonelegge Festa del Libro con gli Autori con il festival goriziano èStoria e il Premio giornalistico Marco Luchetta, su impulso di Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole. Il Premio sarà consegnato domani all’autore francese (ore 18, Pordenone - Teatro Verdi e in streaming su www.pordenonelegge.it), che incontrerà il pubblico di pordenonelegge sui legami fra il romanzo e la storia. Giunto all’8^ edizione, il Premio La Storia in un romanzo è stato assegnato gli anni scorsi ad Arturo Peréz-Reverte, Abraham Yehoshua, Art Spiegelman, Alessandro Baricco, Ian McEwan, Martin Amis e Umberto Eco.

A pordenonelegge domani anche l’autrice statunitense Vanessa Diffenbaugh con “Le ali della vita”(ore 17.30 Spazio ITASincontra Piazza della Motta), la scrittrice serba Gordana Kuic che racconterà “Il profumo della pioggia nei Balcani” (ore 15 Palazzo Gregoris), il matematico Amir Aczel (ore 17.30 Auditorium Istituto Vendramini))per una lectio in cui spiega “Perche’ la scienza non nega dio”, e il saggista inglese John Foot con “La repubblica dei matti”, appassionata ricostruizione dell’epopea rivoluzionaria di Franco Basaglia (ore 11.30 Spazio BCC Fvg).

 

Pordenonelegge 2015 continua il suo confronto con l’attualità: protagonista fra i più attesi, domani al festival, sarà la Filosofa Ungherese Agnes Heller che presenterà il nuovo saggio “La bellezza (non) salverà il mondo”, nel quale si intrecciano riflessioni sue e di Zygmunt Bauman. Domani alle 15 nel Convento di S. Francesco sarà in dialogo con Riccardo Mazzeo, curatore del libro (edito Il Margine). Domani a pordenonelegge l’attivista nord coreana Hyeonseo Lee presenta il nuovo romanzo “La ragazza dai sette nomi” (Mondadori): sarà in dialogo con Federico Rampini (ore 15 Palaprovincia Largo San Giorgio), a sua volta in anteprima a pordenonelegge con la nuova riflessione su “L’età del caos” (Mondadori) ore 19.30 Spazio ITASincontra Piazza della Motta. Carlo Panella con “Il libro nero del califfato” (Mondadori) ore 21 Palazzo Montereale Mantica e Marco Buticchi presenterà in anteprima (ore 19.30 Auditorium Istituto Vendramini) il nuovo romanzo profondamente legato all’attualità, “Il segno dell’aquila” (Longanesi).

Converseranno domani a pordenonelegge su temi legati alle loro nuove uscite anche lo psicanalista Eugenio Borgna, al festival con il saggio “Parlarsi” (Einaudi) ore 19 Convento di San Francesco, e le autrici Gilda Policastro, a pordenonelegge con il terzo romanzo “Cella” (Marsilio) ed Elisabetta Bucciarelli, che ha da poco pubblicato “La resistenza del maschio” (NN edizioni) ore 12 Ridotto del Teatro Verdi. Sempre domani l’attesa presentazione del booklet /dvd “Parole Povere” dedicato al poeta friulano Pierluigi Cappello: il cofanetto - che sarà presentato dallo scrittore Eraldo Affinati con il direttore artistico di pordenonelegge Gian Mario Villalta, in dialogo con Pierluigi Capello - contiene il documentario di Francesca Archibugi e propone una speciale sezione di extra con eventi che hanno preceduto la lavorazione del film (ore 17 Convento di San Francesco).  Francesca Archibugi non sarà presente per un imprevisto impegno professionale al Festival del Cinema Italiano di Hong Kong.

 

 

Domani al festival alcuni dei più grandi autori della scena nazionale: Nicola Lagioia dialogherà con Serena Vitale, autrice de “Il defunto odiava i pettegolezzi” in omaggio a Majakovskij (ore 15.30 Auditorium Istituto Vendramini), e sarà testimonial speciale delle Premiazioni del concorso nazionale di critica per giovani autori “Scrivere di cinema”, promosso con cinemazero. Alle premiazioni interverrà domani anche l’autore Ivan Cotroneo, che ha da poco girato a Udine il film tratto dal racconto “Il bacio” ore 11.30 Convento di San Francesco.

Antonio Scurati converserà con Emanuele Trevi intorno all’ultimo romanzo, “Il tempo migliore della nostra vita” (ore 17.30 Spazio BCC Fvg). Melania Mazzucco sarà protagonista domani del convegno “L’arte di scrivere d’arte” promosso dal CICP – Casa Zanussi (ore 9.30 Centro Culturale Casa A. Zanussi), Francesco Piccolo proporrà un reading speciale per il festival sul suo “Momenti di trascurabile infelicità” (ore 21.30 Convento di San Francesco), Massimo Recalcati dialogherà intorno ai temi del suo ultimo saggio “Le mani della madre” (ore 21 Teatro Verdi), Luca Bianchini racconterà il suo romanzo “Dimmi che credi al destino” (ore 17 Palazzo della Provincia) e Dario Vergassola presenterà con Gian Paolo Polesini la “Ballata delle acciughe” (ore 16 Teatro Verdi), Massimo Cirri e Natalino Balasso tornano con il loro amatissimo rave letterario “Carnediromanzo”, un vero cult di pordenonelegge (ore 22 Palaprovincia Largo San Giorgio). Gli incontri di Dario Vergassola e Massimo Recalcati saranno trasmessi in streaming su www.pordenonelegge.it.

 

“La ricreazione e’ finita”, lo ricorda domani Roger Abravanel a proposito di scuola e giovani in Italia, in un incontro realizzato con l’IRSE nell’ambito dello stage Curiosi del territorio 2015 (ore 11 Palaprovincia Largo San Giorgio). l’Italia e le risposte alla crisi: Andrea Scanzi e Silvia Truzzi dialogheranno intorno al “Paese inventato, Paese da inventare”(ore 19.30 Spazio BCC Fvg); Grazia Lissi racconterà gli imprenditori che hanno “Il coraggio di restare” raccontato nel saggio Longanesi (ore 10 Palazzo Montereale Mantica), mentre Aldo Bonomi, Antonio Calabro’ e Filiberto Zovico dialogheranno di “Cultura d’impresa per lo sviluppo” (ore 17 Palazzo Montereale Mantica).

 

Pordenone “città della poesia”: domani (ore 21, Loggia del Municipio) una serata di letture intrecciata al Premio Dedalus. Intenso domani il percorso di pordenonelegge dedicato ai bambini e ragazzi. Spiccano i festeggiamenti per i 70 anni di Pippi Calzelunghe con letture animate di Lisa Capaccioli e Lorenza Fantoni.

L’incontro con Attilio BrilliIl grande racconto del viaggio in Italia” delle 12 a Palazzo Montereale Mantica è annullato per motivi di salute dell’autore.