A pordenonelegge il Premio Giorgio Lago

“Per la capacità di rinnovarsi e creare percorsi accattivanti e coinvolgenti. Pordenonelegge è diventato un punto di riferimento internazionale per la letteratura del nostro tempo e un immancabile appuntamento per gli autori, le case editrici operatori e i visitatori, nonché uno strumento per valorizzare anche dal punto di vista turistico la città”.

E’ questa la motivazione con la quale è stato assegnato a pordenonelegge – Festa del Libro con gli Autori il Premio Giorgio Lago 2013 per la Cultura.

Nato come premio giornalistico nel 2005, è stato istituito per volontà della famiglia e dell’Associazione Amici di Giorgio Lago, presieduta dall’industriale ed editore Luigino Rossi, con l’obiettivo di segnalare all’attenzione pubblica quelle figure che interpretano fattivamente i valori del Nordest e contribuiscono a costruire quella dimensione metropolitana, di cui Giorgio Lago è stato un precursore.

Per l’edizione 2013 il premio è stato assegnato anche ai rugbisti Mauro e Mirco Bergamasco per lo sport, al giornalista e scrittore Stefano Lorenzetto per il giornalismo, a Riccardo Donadon per l’impresa e al FAI Delegazione di Padova per il volontariato.

La cerimonia di consegna dei premi si è tenuta nel suggestivo Teatro Accademico di Castelfranco Veneto, alla presenza delle autorità e di numerosi ospiti. Dopo una lectio magistralis di Paolo Mieli, Presidente di RCS Libri, sul tema “Stampa e potere”, il presidente della Camera di Commercio Giovanni Pavan e il direttore artistico di pordenonelegge Gian Mario Villalta, hanno ritirato il prestigioso premio: una scultura in vetro a forma di penna stilografica, realizzata dai mastri vetrai di Murano. Premio che entrambi hanno voluto condividere con tutti coloro che operano per la buona riuscita della manifestazione, consapevoli che il risultato è frutto di un grande e ineguagliabile lavoro di squadra.


FOTOGALLERY