pordenonelegge e i libri dei ragazzi

pordenonelegge junior si apre a bambini e ragazzi come un fantastico festival parallelo incastonato dal 13 al 17 settembre nella Festa del libro con gli autori.

Ci sono gli eroi e i protagonisti del nostro tempo nelle storie per bambini e ragazzi. Giovanni Falcone, Che Guevara e persino Papa Bergoglio escono per esempio dalle pagine del Premio Strega Ragazze e Ragazzi Luigi Garlando, che spiega: «anche papa Francesco è a suo modo un rivoluzionario, in nome dell'amore per i poveri ha detto ‘Non vergognatevi della tenerezza’». C’è entusiasmo, passione ma grande consapevolezza nella scrittura per i più giovani: perché, «come diceva Natalia Ginzburg la difficoltà di scrivere per i bambini è enorme – ammonisce Bruno Tognolini – Con i piccoli non si puo’ barare: bisogna lavorare a miniature, mantenere la complessità e la ricchezza del mondo trasmettendola in forme semplicissime». Ci vuole attenzione, cura: «dare parole di qualità ai bambini, da subito e sempre», conferma Roberto Piumini. Con lo stesso entusiasmo e con la stessa passione dei suoi protagonisti pordenonelegge Junior, a cura e coordinamento di Elisabetta Pieretto e Valentina Gasparet, si apre a bambini e ragazzi come un fantastico festival parallelo incastonato dal 13 al 17 settembre nella festa del Libro con gli Autori. Nel centro storico di Pordenone si aprirà un caleidoscopio di storie e grandi firme - Guido Sgardoli, Marcello Fois, Federico Taddia, Sonia Marialuce Possentini, Roberto Piumini, Guido Sgardoli, Bruno Tognolini, Luigi Garlando, Gabriele Clima, Nicoletta Costa, Chiara Carminati, Pierdomenico Baccalario, Davide Morosinotto, Papik, Beatrice Masini – per parlare ai ragazzi e ai loro fratellini e sorelline attraverso le novità editoriali più attese di fine 2017, con suggestivi sentieri di esplorazione del mondo interiore dei più piccoli, e guidando verso la letteratura, l’arte, la scienza e l’ambiente, il cinema, la poesia.



Due date, innanzitutto: sabato 2 settembre è la deadline per i critici in erba che vogliono mandare la loro recensione al concorso “Caro autore, ti scrivo…”, rivolto a tutti gli studenti delle Scuole Secondarie di I grado (12-14 anni), dedicato quest’anno ai libri di Bruno Tognolini, Luigi Garlando, Guia Risari e Gabriele Clima, quattro ‘penne’ familiari e amate dai piccoli lettori. Scritte in forma di lettera all’autore della lunghezza massima di 2700 caratteri, le recensioni possono essere inviate attraverso il sito www.pordenonelegge.it, nella sezione dedicata al Concorso. E da lunedì 4 settembre, alle 8, scattano per le scuole le prenotazioni agli eventi in programma dal 13 al 17 settembre nell’ambito di pordenonelegge 2017. Si accede compilando gli appositi form nel sito www.pordenonelegge.it . Per informazioni [email protected]; tel. 0434.1573200.

Incontri, spettacoli che intrecciano parole immagini e musica, percorsi tematici, laboratori di gioco e didattica e grandi letture saranno scanditi da anteprime attesissime: Guido Sgardoli presenta giovedì 14 settembre (ore 10, Auditorium Vendramini) il nuovo libro “La settima pietra” (Piemme), un horror dall'atmosfera alla Stephen King, ambientato in un'isola irlandese aspra e selvaggia:  ne racconterà il dietro le quinte portando alla luce riferimenti, citazioni, ispirazioni della letteratura e del cinema che più ama. Marcello Fois, fresco autore di un libro inedito intorno alla Rivoluzione d’ottobre e Janna Carioli con “La stella rossa di Ivan” ci introducono alla nuova collana di Istos, “Rivoluzioni dei libri volanti”, insieme alla curatrice Teresa Porcelli (13 settembre, ore 9.30 Auditorium Vendramini). E sempre Teresa Porcella con Annalisa Bugini presenta in anteprima “Scienza rap”, una performance letteraria e interattiva a cura di Editoriale Scienza, progettata secondo la formula “per ogni fenomeno, due rap da cantare e due esperimenti da fare” (giovedì 14 settembre, ore 9.30 Biblioteca Civica). Dal Premio Andersen Sonia MariaLuce Possentini arrivano al festival uno spettacolo di disegni con le musiche originali di Lorenzo Tozzi,L’alfabeto dei sentimenti” (mercoledì 13 settembre, ore 9 e 11 Teatro Verdi Sala Prove) insieme a due novità presentate per l’occasione da Il Castoro: “Piccole emozioni” e un volumetto sulla Nanna, edito nella collana "Mi piace/Non mi piace" che allena il pensiero critico dei bambini. E ci sarà Roberto Piumini, a breve in uscita con “Il mare” (Gallucci): sabato 16 settembre, alle 10 nel Chiostro della Biblioteca Civica interverrà, nell’ambito del progetto avviato con Treccani, sul tema “Dal mito ai classici: riscrivere grandi storie per piccoli lettori”. In questo percorso, sempre sabato 16 settembre (ore 11.30, Chiostro della Biblioteca Civica) riflettori sui “classici”, con una dedica speciale nei 150 anni dalla nascita di Pirandello: Guido Sgardoli e Davide Morosinotto, coordinati da Beatrice Masini, racconteranno come hanno “tradotto” – ma non tradito – due classici di Pirandello (“Uno, nessuno e centomila” e “Il fu Mattia Pascal”), riscrivendoli per facilitarne la fruizione dei giovani lettori.

Ampia e ricca la proposta legata alla divulgazione scientifica. Anna Cerasoli racconterà ai piccoli una Matematica amica, mostrando le molteplici applicazioni pratiche di una materia spiegata troppo spesso come qualcosa di astratto e lontano. Federico Taddia e Andrea Grignolio risponderanno alla domanda Perché si dice trentatré?, affrontando temi che spaziano dalla prevenzione ai farmaci, dai virus alle cellule staminali. Ci sarà Chiara Carminati a raccontare la storia di Sylvia Earle, La signora degli abissi, vera e propria leggenda vivente nell’esplorazione degli oceani. Lo zoologo Piero Genovesi, in arte Papik, e Sandro Natalini racconteranno delle Storie bestiali, accompagnando i più piccoli in un viaggio tra le più strane abitudini dei nostri amici animali, mentre l’Ente Regionale per il Patrimonio Culturale (ERPaC) darà vita a un atelier preistorico creativo con I leoni del tempo. Eventi storici e finzione si intrecciano per raccontare ai più giovani la Storia che ci riguarda: Igiaba Scego in Prestami le ali si confronterà con una storia vera, quella di una rinoceronte indiana diventata un fenomeno da baraccone, ambientandola nella Venezia del ‘700. Continua l’esplorazione del mondo della scrittura attraverso il laboratorio di “giornalettismo fantastico” sull'arte della cronaca creativa e del pettegolezzo gallinesco, Di becco in becco, a cura di Alice Keller e Veronica Truttero; il laboratorio Che paura!, a cura di Barbara Frandino e Lucia Zuppulla, insegnera’ ai bambini a fabbricare il coraggio per affrontare ogni mostro. Nicoletta Costa ci porterà Tutti a scuola!, raccontando e disegnando la vita quotidiana in classe, mentre con Nicky gioca a rugby, Federica Guerretta e Luna Colombini spiegheranno ai più piccoli le regole di uno sport che continua ad appassionare piccoli e grandi di tutto il mondo. Pierdomenico Baccalario svelerà Il manuale delle 50 missioni segrete per imparare a cavarsela da soli nel mondo dei grandi. Davide Morosinotto mostrerà invece come sia avvincente il modo di scrivere e raccontare le storie dei Video games.

Con La storia di tutto, Giovanni Nucci racconterà le storie della Bibbia con una scrittura diretta, senza nessuna retorica o pregiudiziale religiosa, con l’idea di rendere queste storie innanzitutto normali e quotidiane. ne L’apprendista di Michelangelo Carlo A. Martigli, attraverso un personaggio inventato, il giovane Jacopo che sogna da grande di fare il pittore, racconterà la vita di Michelangelo Buonarroti. Per le letture ad alta voce, immancabili a pordenonelegge perché ci ricordano la natura errante delle storie, ci saranno i Gatti ostinati con Rodari a tutta voce; Reno Brandoni con Il re del blues, sull’affascinante e misteriosa vita di uno dei padri fondatori del genere, Robert Johnson; Bruno Tognolini, in un appuntamento promosso con FISM PN, spiegherà a suon di Rime vitamine l’uso e la manutenzione della poesia fin da piccolissimi; FISM Pordenone curerà anche i laboratori creativi per i bambini delle scuole dell’infanzia allo Spazio Ragazzi della Biblioteca civica; e poi ci saranno le favole ad alta voce di Ortoteatro e di Nati per Leggere.

Anche quest’anno verrà data un’attenzione particolare ai temi legati al rispetto per l’ambiente con il laboratorio di Grâdiba dove si costruirà un Abbecedario Green, e con Rossana Bossù che in Come un albero racconterà il suo amore per il bosco. In collaborazione con la Fondazione Štěpan Zavřel di Sarmede verrà allestita nella Biblioteca Civica la mostra la mostra antologica L’abbecedario di Pinocchio, in cui 26 illustratori provenienti da tutto il mondo si sono misurati con il celebre personaggio di Collodi in un alfabeto di 26 illustrazioni; alla mostra sarà legato il laboratorio Pinocchio ci racconti la tua storia? condotto da Melarancia.

Al rapporto tra cinema e scrittura sono dedicati due appuntamenti: Paola Zannoner spinta dall’imperativo Voglio fare cinema! realizzerà con i ragazzi un booktrailer, mentre Cinemazero in E’ tutto un fantasy ci porterà in viaggio con gli eroi del genere, dallo Hobbit a Harry Potter.

Non mancheranno i laboratori legati all’arte al Museo Civico d’Arte: Artisti come noi e Il grande spettacolo dell’arte a cura di Roberta Garlatti, dedicati al Pordenone Pictor modernus saranno il laboratorio a cura di Arteventi e l’evento sul progetto #smaARTradio, con la partecipazione di Nicoletta Oscuro e Matteo Sgobino, a cura della Fondazione Radio Magica onlus. Alcuni eventi in programma promuoveranno L’Accordo LeggiAMO 0-18 FVG - di cui Fondazione Pordenonelegge.it è partner - tra Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Centro per la Salute del Bambino ONLUS, Damatrà ONLUS, Associazione Italiana Biblioteche–Sezione FVG, Associazione Culturale Pediatri e Ufficio scolastico regionale per il Friuli Venezia Giulia.