CARO AUTORE, TI SCRIVO... 2019

CONCORSO PER GIOVANI LETTORI EDIZIONE 2019

È rivolto a tutti gli studenti delle Scuole Secondarie di I grado, che vengono invitati a leggere uno dei quattro libri selezionati da pordenonelegge.it e a scriverne una recensione sotto forma di lettera all’autore. Le lettere verranno valutate da una giuria composta da Beatrice Masini (Presidente), Chiara Carminati, Alice della Puppa, Gabriella Scrufari e Mauro Rossato; Valentina Gasparet (coordinamento del Premio). Nell’ambito della XX edizione di pordenonelegge – Festa del libro con gli autori verranno scelti i primi tre “critici in erba” per ciascun titolo, che si aggiudicheranno la pubblicazione del loro lavoro sul sito www.pordenonelegge.it, riceveranno una pergamena autografata dall’autore recensito e una selezione di libri pubblicati dagli editori che rientrano nella rosa degli autori scelti. Tutte le lettere pervenute verranno consegnate agli autori a cui sono rivolte e rappresenteranno un importante riferimento per la conduzione degli incontri.

PER PARTECIPARE


Possono partecipare tutti i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 14 anni.
Per trasmettere l’elaborato è necessario accedere al sito www.pordenonelegge.it sezione Concorso “Caro autore, ti scrivo...”, compilare l’apposito form e allegare l’elaborato in formato pdf o word. Il testo dovrà avere una lunghezza massima di 2700 battute spazi inclusi. Le recensioni dovranno pervenire entro e non oltre sabato 7 settembre 2019.

PREMIAZIONI


I vincitori verranno proclamati nel corso degli incontri con gli autori dei libri selezionati - Bernard Friot, Luigi Garlando, Tommaso PercivaleKatherine Rundell - a pordenonelegge.it, Festa del libro con gli autori, che si terrà a Pordenone dal 18 al 22 settembre 2019.

INFORMAZIONI


Segreteria organizzativa del Concorso
Fondazione Pordenonelegge.it
Tel. 0434.1573200
e-mail [email protected]
www.pordenonelegge.it

GLI AUTORI, I LIBRI


Dieci lezioni sulla poesia, l'amore e la vita (Lapis, 2016)
Marion e Kevin si incontrano per caso e sembrano non avere nulla in comune. Lei è scontrosa e sbrigativa. Lui è un ragazzo introverso e insolito. Tutti e due si ritrovano a frequentare di malavoglia un laboratorio di poesia, tenuto da Simon, poeta gentile e vivace. È un lento avvicinamento, il loro, contrassegnato da incertezze, curiosità e dalla poesia che, inaspettatamente, si rivela lo strumento più semplice ed efficace per conoscersi e imparare a volersi bene.

BERNARD FRIOT, autore francese tra i più originali e amati in Europa, dopo una lunga carriera di insegnante si dedica alla scrittura e alla traduzione di libri, attraverso i quali si impegna anche ad aiutare i ragazzi con difficoltà di lettura. Si definisce lui stesso uno “scrittore pubblico”: ha bisogno di incontrare i suoi lettori per far nascere le sue storie. Spesso paragonato a Gianni Rodari, in Italia ha vinto diversi premi: il suo primo libro di racconti, Il mio mondo a testa in giù, ha vinto il Premio Andersen 2009 come migliore libro 9-12 anni. Il suo romanzo Dieci lezioni sulla poesia, l’amore e la vita gli è valso il Premio Orbil 2017 ed è finalista al Premio Leggimi Forte 2018-2019.

Mosche, cavallette e premio Nobel (HarperCollins, 2019) 
Il piccolo Luigi è nato in Calabria, terzo figlio di una famiglia di poverissimi pescatori. La pancia spesso vuota, ma il cuore pieno di amore per i fratelli e i genitori, Gigino a soli sedici anni lascia l’Italia per lavorare. Non è un’esistenza facile quella dell’emigrato, ma un giorno incontra una donna che riconosce in lui grandi potenzialità, una donna che cambierà la sua vita per sempre e che farà di lui il suo assistente di laboratorio. Quella piccola signora dalla volontà indomita e dal piglio di principessa è Rita Levi Montalcini, la grandissima scienziata che nel 1986 ha vinto il Nobel per la Medicina.

LUIGI GARLANDO, è la firma di punta della «Gazzetta dello Sport». Da anni scrive libri per ragazzi. Ha pubblicato tra gli altri Per questo mi chiamo Giovanni (Rizzoli), uno dei libri più letti e adottati nelle scuole italiane; Camilla che odiava la politica, L’estate che conobbi il Che (Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2017), Mister Napoleone (Il Battello a Vapore) e nel 2018, per Mondadori, Il mestiere più bello del mondo: faccio il giornalista. Sua anche la fortunata serie Gol! (Piemme).

Dalla montagna il tuono – Vajont Sessantatre (Einaudi Ragazzi, 2019)
Erano le 22.39 del 9 ottobre 1963, quando milioni di metri cubi di roccia franarono nel bacino artificiale creato dalla diga del Vajont, provocando un’onda che seppellì due interi paesi e quasi 2000 persone sotto un mare di fango. Cos’era successo? L’interesse economico aveva prevalso sul buonsenso e tutti avevano taciuto. No, non proprio tutti. Una voce si era levata a spaccare quel silenzio colpevole. Una voce forte, pulita e indomabile, come la montagna: la voce di Tina Merlin.

TOMMASO PERCIVALE vive e scrive su un bricco isolato circondato da rocce, vento, boschi e caprioli. È uno scrittore curioso che spazia dal romanzo storico alla fantascienza, dall’avventura al thriller. Pubblica con le più importanti case editrici italiane e i suoi romanzi sono tradotti in dodici lingue. Tra i suoi libri, Ribelli in fuga (con cui ha vinto numerosi premi e riconoscimenti), Messaggio dall’impossibile, Più veloce del vento (Einaudi Ragazzi), Il caso dei sessantasei secondi. L'ordine della Ghirlanda (Mondadori), nonché numerosi titoli nelle collane «Grandissimi» e «Classicini».

Capriole sotto il temporale (Rizzoli, 2018)
Wilhelmina ha una vita libera e felice in Zimbabwe. Con il suo cavallo Shumba e il migliore amico Simon percorre spesso l’immensa distesa del Bush. Non va a scuola, mangia con le mani e in tasca ha sempre una fionda. La sua vita cambia all’improvviso quando è costretta a trasferirsi nella fredda Inghilterra: un mondo ostile, dove Will è soltanto una selvaggia da addomesticare. Ma è possibile cambiare se questo significa tradire sé stessi e le proprie radici? Una storia sospesa tra avventura e incanto, con il respiro di un classico contemporaneo.

KATHERINE RUNDELL è nata nel 1987. Cresciuta tra l’Africa e l’Europa, ha vinto una borsa di studio all’All Souls College di Oxford. I suoi romanzi hanno ottenuto prestigiosi premi. Con Rizzoli ha pubblicato Sophie sui tetti di Parigi (Waterstones Children’s Book Prize 2014), La ragazza dei lupi (Premio Andersen 2017) e Il Natale di Teo. Capriole sotto il temporale, suo romanzo d’esordio nel 2011 (uscito in Italia nel 2018), è stato finalista al Premio Strega Ragazze e Ragazzi 2019.

AUDIOLIBRI


Per chi ha difficoltà a leggere autonomamente, grazie al Centro Internazionale del Libro Parlato “A. Sernagiotto” onlus, sez. staccata Comitato Libro Parlato S.Vito, a partire dal mese di luglio i libri selezionati saranno disponibili anche in formato audiolibro.
Per info: Biblioteca Civica di S.Vito al Tagliamento, tel. 0434.80405

Attendere caricamento