AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Gian Carlo Caselli

Gian Carlo Caselli è stato magistrato dal 1979 al 2013. Come giudice istruttore presso il Tribunale di Torino si è occupato di inchieste per reati di terrorismo commessi dalle Brigate rosse e da Prima linea. Dopo la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino è stato nominato, su sua domanda, procuratore capo di Palermo, dove ha lavorato per circa sette anni e mezzo. È stato infine procuratore generale e procuratore della Repubblica di Torino. Ha fatto parte del Csm, ha diretto il Dap (Dipartimento amministrazione penitenziaria), ha rappresentato l’Italia in Pro-Eurojust, organismo europeo di coordinamento delle indagini transnazionali. Attualmente presiede il Comitato scientifico della Fondazione di Coldiretti “Osservatorio Agromafie” ed è presidente onorario di Libera. Scrive su vari giornali ed è autore di numerosi saggi. Tra questi: "C'è del marcio nel piatto" (in collaborazione con Stefano Masini) - Piemme 2018; e "Lo stato illegale" (in collaborazione con Guido Lo Forte) - Laterza 2020.

archivio
interventi