AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Prisca Agustoni

Prisca Agustoni è nata a Lugano (Svizzera) nel 1975. Ha vissuto per molti anni a Ginevra, dove si è laureata in Lettere e Filosofia. Dal 2003 vive tra la Svizzera e il Brasile, dove lavora come traduttrice e docente di letteratura italiana e comparata presso l’Università Federeale di Juiz de Fora. Scrive in italiano, francese e portoghese e si autotraduce nelle tre lingue, considerando questo processo di autotraduzione un processo creativo, del quale si occupa anche come ricercatrice. Fa parte del comitato scientifico del Festival Internazionale di letteratura Chiasso Letteraria e ha partecipato come autrice invitata a diversi festival internazionali di poesia in Europa e in Sudamerica. Ha pubblicato le raccolte di poesia Sorelle di fieno (Belo Horizonte, Mazza Edições, 2002); La morsa (Lugano, Alla Chiara fonte, 2007); A recusa (Lisbona, Pasárgada, 2009); Casa delle ossa (Lugano, Opera Nuova, 2010); Le déni (Ginevra, Samizdat, 2012); Poesie scelte (Novara, Ladolfi, 2012); Cosa resta del bianco (Mendrisio, Gabriele Capelli, 2014); Un ciel provisoire (Ginevra, Samizdat, 2015, selez. Prix Lettres Frontière, Francia); Diario di bordo (Belo Horizonte, Mazza Edições, 2015); Casa dos Ossos (Juiz de Fora, Macondo, 2017, finalista Prêmio Oceanos, Brasile-Portogallo); Animal Extremo (San Paolo, Patuá, 2017); O mundo mutilado (San Paolo, Quelônio, 2020). Ha pubblicato interventi, poesie e traduzioni su varie riviste e antologie.

SABATO 19 SETTEMBRE 2020 ORE 18:00
Loggia del Municipio

Incontro con Luca Bresciani, Alberto Cellotto, Giorgia Esposito. Presentano Roberto Cescon e Augusto Pivanti