AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Massimo Rizzante

Massimo Rizzante (1963) è poeta, saggista e traduttore. Ha fatto parte dal 1992 al 1997 del Séminaire sur le roman européen, diretto da Milan Kundera (Parigi). Dal 1993 collabora con la rivista internazionale «L’Atelier du roman» (Parigi). Ha pubblicato le raccolte poetiche Lettere d’amore e altre rovine (1999), Nessuno (2007) Scuola di calore (2013) e i saggi Non siamo gli ultimi (2009), Un dialogo infinito (2015), Il geografo e il viaggiatore (2017), L’albero del romanzo (2018). Ha tradotto M. Kundera Il sipario (2005), Oscar V. de L. Milosz, Sinfonia di novembre e altre poesie (2008), M. Kundera, Un incontro (2009), M. Crnjanski, Lamento per Belgrado (2010), N. Kachtitsis, Punto vulnerabile (2012), O. Lamborghini, Il ritorno di Hartz e altre poesie (2012), M. Kundera, La festa dell’insignificanza (2013). Ha curato Esiliato di qua e di là di Juan Goytisolo (2014) e Critica e finzione di R. Piglia (2018).

 

SABATO 17 SETTEMBRE 2016 ORE 10:00
Spazio BCC FVG Viale Trieste

Con Giuseppe Antonelli, Marco Cubeddu e Massimo Rizzante

PRENOTAZIONI PER LE SCUOLE SUPERIORI DALLE ORE 8.00 DI VENERDÌ 2 SETTEMBRE ALLE ORE 18.00 DI LUNEDÌ 12 SETTEMBRE
Massimo Rizzante non sarà presente all'incontro.