Mostre

GALLERIA HARRY BERTOIA
MARIO SIRONI. Dal Futurismo al Classicismo 1913-1924
Partendo dall’adesione all’avanguardia futurista, nel 1913, attraversando il travagliato periodo della Grande Guerra, fino al complesso e originale incrocio del Futurismo con la sperimentazione della Metafisica nel 1919, che raggiungerà il compimento con la maturazione del “Ritorno all’ordine” classicista, tra 1920 e 1924, la mostra prende in esame uno dei momenti di maggiore creatività e formazione di Mario Sironi, uno dei massimi protagonisti dell’arte italiana del XX secolo.
A cura di Fabio Benzi. Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pordenone e dall’ERPAC - Ente Regionale per il Patrimonio Culturale della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia.

MUSEO CIVICO D’ARTE DI PORDENONE, PALAZZO RICCHIERI
GALVANI. Disegni e ceramiche al Museo d’Arte di Pordenone.
Un’interessante selezione di disegni e bozzetti della collezione Galvani, di proprietà civica, recentemente restaurati. Inoltre, è possibile seguire il fil rouge della ceramica Galvani, grazie all’esposizione di alcuni esempi di vasi di grandi dimensioni, in una sorta di contaminazione con le opere dell’allestimento permanente.
VISITA GUIDATA al MUSEO D’ARTE - Domenica 23 settembre, ore 16.30: Giovanni Antonio De' Sacchis, detto Il Pordenone tra il Museo Civico d’Arte e il Duomo di San Marco.

BIBLIOTECA CIVICA

> SALA ESPOSITIVA
Afriche. Fotografie di Marco Aime
Una lettura visiva dell’Africa e delle sue molteplici anime. Mescolando antropologia e fotografia, Aime ci introduce in un percorso che vuole mostrare lo splendore infinito delle diversità del mondo. Queste fotografie e i proverbi abbinati raccontano, poeticamente ma senza retorica, gli aspetti più profondi e sinceri di popoli e civiltà che, nonostante l'aggressiva azione della modernità, restano ancorate a simboli, leggende e storie che scandiscono le loro esistenze da millenni.
In collaborazione con Associazione culturale Thesis

> PRIMO PIANO
Haiku, fiore della poesia giapponese
Un viaggio nella parola e nella sua capacità di raccontare le meraviglie del mondo: sono gli haiku di Matsuo Bashō e di Issa, grandi classici della poesia nipponica, tradotti in immagini dagli allievi della Scuola Internazionale di Illustrazione guidati da Linda Wolfsgruber e da Mara Cozzolino. Componimenti poetici di soli tre versi - rigorosamente di 5, 7, 5 sillabe - in grado di percepire l’armonia dell’universo e svelare (con poco) il tutto, anzi l’essenziale.
A cura della Fondazione Mostra Internazionale d'lllustrazione per l'Infanzia Štĕpán Zavřel di Sarmede

MUSEO CIVICO DI STORIA NATURALE “SILVIA ZENARI”
Di isola in isola nella laguna.
Una passeggiata nelle isole della laguna di Venezia dalle più conosciute, come Murano, Burano, Torcello, alle meno note come Sant’Erasmo, San Francesco, Pellestrina.
A cura del Circolo fotografico “L’Obiettivo” Pordenone

CENTRO CULTURALE CASA A. ZANUSSI

> GALLERIA SAGITTARIA
Sentieri Illustrati
Dieci anni di Sentieri Illustrati, la rassegna che, oltre che ad ospitare alcune tra le eccellenze dell’illustrazione nazionale, ha fatto conoscere diversi autori stranieri, in particolare la scuola ungherese e quella slovena. E nell’ultima edizione grande spazio ai giovani dell’Isia di Urbino e all’illustrazione del futuro.

> NUOVE SALE
Affreschi digitali
. Gli studenti narrano la storia di Pordenone
I prototipi dei grandi pannelli destinati a decorare la facciata della Scuola primaria “A. Gabelli”, realizzati dagli studenti del Liceo Artistico “E. Galvani”: un vivace racconto per immagini della storia di Pordenone – dalla Torre romana al Rinascimento, agli eventi simbolo della città contemporanea – condensata in colorati aerostati ed isole galleggianti.

GALLERIA DUE PIANI
Luca Campigotto. Disoriente
Da Venezia all’India, passando per Roma, New York, la Cina, la Patagonia, tanti deserti: viaggi, paesaggi, memoria. I luoghi della Storia, la natura sconfinata, le grandi città, attraverso lo sguardo e le parole di Luca Campigotto, uno dei più importanti fotografi di paesaggio al mondo. Uno sguardo carico di suggestioni visionarie e letterarie, sempre alla ricerca della forza evocativa dei luoghi. In mostra una selezione esclusiva delle fotografie tratte dal libro Disoriente, presentato in anteprima a pordenonelegge.
A cura di Guido Cecere

STUDIO VIVACOMIX
Lorenzo Mattotti. Nel Paese della Magia. Disegni
La mostra si ispira ai 10 disegni originali realizzati da Lorenzo Mattotti nel 1995 e legati al testo di Henry Micheaux. Per l’occasione è stata prodotta una cartella in tiratura limitata, firmata dall’autore e accompagnata da un’introduzione di Marco Belpoliti.
A cura di Paola Bristot e Giovanna Durì per Associazione VivaComix, in collaborazione con Galerie Martel Paris, TriesteContemporanea.

CASA FURLAN
Amedeo Giacomini (1939-2006). Scritture d’arte
Gli interventi critici di Amedeo Giacomini nel campo delle arti figurative e i rapporti da lui intrattenuti con i più importanti artisti friulani della seconda metà del Novecento, dedicatari anche di molte sue poesie, sono al centro di una mostra che presenta cataloghi e testi monografici con scritti dell'autore friulano e una serie di disegni e incisioni della sua collezione (Altieri, Anzil, Celiberti, Ceschia, Ciussi, Colò, Dugo, Fabro, Sgubin, Zavagno, Zigaina ecc.).
A cura della Fondazione Ado Furlan

ASSOCIAZIONE CULTURALE “LA ROGGIA”
Voli pindarici - libri d’arte dal 1980 al 2018
Pittore, scultore, autore di “libri d'artista”, scenografo, Salvatore Giunta da oltre 40 anni spazia nel mondo della creatività. Le sue opere nascono dalla materia che di volta in volta usa, togliendo strati e rintracciando piani sui quali traccia altri segni, fino ad ottenere uno spazio nel quale lo spettatore può ritrovare elementi reali e virtuali.
In collaborazione con la Biblioteca Civica di Pordenone

SPAZIO ESPOSITIVO SEDE ASSOCIAZIONE GRABGROUP
Arte e scrittura
Scrittura e immagine, testo e visione. Opere da leggere, in un certo senso, ma anche scrittura da guardare come segno grafico. Una piccola ma significativa rassegna di opere partendo dai maestri dell’arte concettuale dagli anni ’70, quali Joseph Kossuth, Bruce Nauman, Art&Language, Christopher Lee Burden, Alighiero Boetti, fino alle esperienze a noi più vicine, con artisti come Jenny Watson, Thomas Demand, Jenny Holzer.

MUSEO ARCHEOLOGICO DI PORDENONE
CASTELLO DI TORRE

L’accattivante allestimento del Museo Archeologico presenta, in una successione di 24 sale, l’archeologia della destra Tagliamento, dalla Preistoria antica al Rinascimento. Tra i reperti più notevoli: le selci dell’uomo di Neanderthal, i pregevoli affreschi figurati della villa romana di Torre, le necropoli tardoromane e longobarde del territorio pordenonese.

EX TIPOGRAFIA SAVIO VIA TORRICELLA
“Around Srebenica” Viaggio attraverso i Balcani 20 anni dopo
A oltre 20 anni dall’accordo di Dayton che ha costretto i Balcani a deporre le armi, cosa è rimasto dell’intreccio di popoli che da sempre abita e caratterizza quelle terre? Trenta immagini in bianconero del fotografo Alessandro Coccolo, accompagnate dai testi della giornalista Simonetta Di Zanutto.
A cura del Circolo della Cultura e delle Arti