AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Livio Sirovich
Nato nella Trieste contesa tra Italia e Jugoslavia da madre ebrea tedesco-lituana e da padre di origine dalmata, Livio ha dentro grandi orizzonti. Lavora nel campo della ricerca sul rischio sismico ma la vita in una città che ha subìto le disgrazie del '900 lo ha portato a scrivere anche di terremoti storici. A sentire Augias, Busi (G., Sole24Ore), Flores, Galli della Loggia, Magris, Rigoni Stern, Rumiz, i suoi libri precedenti devono essere intriganti: «Cari, non scrivetemi tutto; gli Isaak, una famiglia in trappola fra Hitler e Stalin» (Le Scie Mondadori, 1995; Kunstmann, Monaco 2001); «Cime Irredente; un tempestoso caso storico giudiziario» (Vivalda, 1996, 5 edizioni); Il romanzo storico-identitario «La Notte delle Faville» (Mursia, 2007) su un vero mistero cosacco-nazista in Friuli.