AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Zachar Prilepin
Zachar Prilepin è nato il 7 luglio 1975 nel villaggio di Il'inka, nella regione di Rjazan'. Laureato alla Facoltà di Lettere dell'Università N. I. Loba?evskij di Nižnij Novgorod, è stato pugile, guardia privata e poi è entrato nelle unità speciali dell’esercito russo, con le quali ha preso parte dal 1996 al 1999 ad azioni antiterroristiche in Cecenia. È un attivista del movimento politico The other Russia, una coalizione di partiti politici russi, organizzazioni umanitarie e attivisti a favore della democrazia. Oltre alle pubblicazioni di prosa, poesia e saggistica, è articolista del giornale “General'naja linja” e del giornale online “Nazlobu.ru”, nonché opinionista delle riviste “Bol'šoj gorod”, “Krupnyj plan”, “Russkaja žizn'”, “Ogonëk” e “Politi?eskij žurnal”. In Prilepin e nella sua produzione letteraria è molto evidente l’adesione al tradizionale canone narrativo realista che passa da Turgenev, Dostoevskij, Tolstoj, fino ad arrivare a Gorkij, Furmanov e Šolochov, pur con tematiche assolutamente attuali e una lingua “popolare” ed informale, che contamina fortemente quella classica del romanzo realista. Prilepin sceglie di trattare temi particolarmente “caldi” della società russa (la guerra in Cecenia in Patologie, i movimenti politici fuorilegge in San'kja) con uno stile incisivo, reciso, senza fronzoli, che tende a velocizzare, ritmare ed affilare la sua prosa scabra e immediata; i personaggi e gli spaccati di vita sono saldamente ancorati al suolo nazionale e all'esperienza diretta dell'autore, non lasciando spazio a divagazioni di natura fantastica, fantascientifica, esoterica, saggistica o concettuale, com'è costume di autori contemporanei quali Pelevin, Sorokin e Akunin, tanto per fare qualche nome. La sua prosa è un concentrato di vita reale. Nella primavera del 2011 ha ricevuto il Super National Bestseller Price per il romanzo Grech.