AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Lucrezia Lerro
Lucrezia Lerro è nata il 6 luglio del 1977 ad Omignano (piccolo centro cilentano in provincia di Salerno). Si è diplomata al liceo Socio psico pedagogico di Vallo della Lucania, alunna e pupilla del compianto professore di Filosofia Vincenzo Ferrazzano.
A soli diciassette anni parte con le sue valigie per andare a studiare Scienze della Formazione Primaria in quel di Firenze dove si laureerà dopo essere stata già inserita nell’antologia poetica uscita nel 2004 per la casa editrice Mondadori, Nuovissima poesia italiana, curata da Antonio Riccardi e Maurizio Cucchi. In seguito approderà nella città di Milano e nello stesso anno darà alla luce il suo primo vero romanzo in prosa: Certi giorni sono felice, Pequod editore, che riscuote un ampio consenso critico, suscitando l’interesse di celebri autori come ad esempio Alberto Bevilacqua che dedica parole d’elogio alla scrittrice cilentana.
Sue poesie sono apparse su riviste nazionali e internazionali quali Nuovi argomenti della Mondadori, Palomar e Poesia (Crocetti editore). Attualmente – dopo aver lavorato per la mondadori, collaborato per varie riviste della stessa casa editrice, ed essere stata assistente della psicoanalista Maria Rita Parsi -, collabora con il Centro Sperimentale di Cinematografia di cui il presidente è francesco alberoni. Finalista al premio Strega con il libro Certi giorni sono felice edito da Pequod. Ha pubblicato per Bompiani Il rimedio perfetto