AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Emanuele Severino
Emanuele Severino nasce a Brescia nel 1929, si laurea a Pavia con una tesi su "Heidegger e la metafisica". Diviene libero docente in filosofia teoretica nel 1951. Nel 1962 è ordinario di filosofia morale all'Università Cattolica. Nel 1964 pubblica il saggio "Ritornare a Parmenide" che segna l'inizio della sua personale visione filosofica. Dal 1970 al 1989 è all'Università di Venezia, prima come ordinario di filosofia teoretica, poi come direttore del dipartimento di filosofia e teoria delle scienze. E' accademico dei Lincei. Opere principali: La struttura originaria (1957); Studi di filosofia della prassi (1962); Essenza del nichilismo (1972); Gli abitatori del tempo (1978); Legge e caso (1979); Le radici della violenza (1979); Destino della necessità (1980); A Cesare e a Dio (1983); La strada (1983); La filosofia antica (1985); La filosofia moderna (1985); Il parricidio mancato (1985); La filosofia contemporanea (1988); Il giogo (1989); La filosofia futura (1989); Alle origini della ragione (1989); Antologia filosofica (1989); Il nulla e la poesia. Alla fine dell'età della tecnica (1990); La guerra (1992); Oltre il linguaggio (1992); Tautotes (1995); La gloria (2001). Fondamento della contraddizione (Adelphy 2005). Sull'embrione (Rizzoli 2005)