pordenonelegge il territorio: Sacile

Con le atmosfere autunnali tornano gli appuntamenti di pordenonelegge il territorio, il fortunatissimo format di turismo e cultura promosso dalla Fondazione Pordenonelegge.it per scoprire o ritrovare luoghi e percorsi, storia e storie, autori e racconti legati ai luoghi del Nordest.

Sacile, la Livenza e il suo Giardino” è il tema dell’escursione in programma sabato 19 novembre, promossa da Fondazione Pordenonelegge.it in sinergia con il Comune di Sacile – Assessorato al Turismo per scoprire o ritrovare i mille volti di un centro storico cittadino tanto fascinoso quanto ‘imprendibile’: la città troiana, il porto aquileiese, la città borghese in età veneziana, la città romantica … Tante e diverse idee di città evoluta nel tempo a partire da una radice comune: la geografia del doppio meandro del fiume e l’urbanità che ha saputo organizzarsi intorno a questo ambiente così speciale. Perché la formula che definisce Sacile come “il Giardino della Serenissima” è efficace, ma dice solo una parte della verità: la bellezza paesaggistica, celebrata su carta e su tela per secoli, lo splendore architettonico esaltato dai caratteristici scorci sulla Livenza, rischiano di far dimenticare gli aspetti legati alla cultura del lavoro e alla tradizione enogastronomica. Una piccola città da leggere insieme, confine e cerniera delle Venezie, come spiegherà l’autorevole guida dell’escursione, l’urbanista e studioso Moreno Baccichet, esperto di storia del territorio veneto-friulano e docente presso gli atenei di Ferrara, Udine e Iuav Venezia di storia e sulla pianificazione del territorio.

«Se Pordenonelegge chiama, Sacile risponde: siamo grati di questa apertura al territorio – spiega il sindaco di Sacile Roberto Ceraolo, anticipando l’accoglienza della città - Il “Giardino della Serenissima” è pronto con il suo caratteristico, intimo, splendido abbraccio tra le verdi acque della Livenza e gli edifici del suo centro storico, per farsi scoprire (o ri-scoprire) attraverso gli scorci dai numerosi ponti e nei percorsi della sua storia».

L’itinerario di pordenonelegge il territorio prevede partenza alle 9.00 da Pordenone (via Montereale – parcheggio dell’ospedale) e prima tappa alle 9.30 nella spettacolare Fazioli Concert Hall, prologo d’eccezione e ingresso privilegiato ad un esemplare modello di impresa dove artigianato e conoscenza dell’arte si fondono in un expertise di altissimo livello. I partecipanti in grado di offrire una piccola performance pianistica potranno anche testare brevemente uno dei fantastici “Fazioli”.  L’esplorazione della realtà del paesaggio e delle attività umane guiderà verso la tenuta e Cantina dei Conti Brandolini di Vistorta, la cui storia si intreccia alla nobiltà e alla cronaca: oltre all’eccellenza dei vini a Villa Brandolini si potrà visitare il parco secolare e la collezione di orchidee pregiatissime.
Nel centro storico di Sacile una sosta d’obbligo per la locale residenza di Pier Paolo Pasolini, fra il 1929 e il 1932, il pranzo alla Trattoria Cavour di Sacile per una degustazione di sapori dei luoghi. Subito dopo è previsto un incontro a Palazzo Ragazzoni-Flangini-Biglia su “La Livenza e il suo Giardino”: tema che sarà trattato da Moreno Baccichet per approfondire un luogo speciale, ricco di tradizione e di fascino. Per l’occasione l’evento sarà aperto anche alla città e a tutti gli interessati. Il rientro è previsto alle 18.30 circa.

Iscrizioni all’itinerario, promosso con Friulovest Banca, PromoTurismo FVG e Pordenone with love, da mercoledi’ 12 ottobre presso Fondazione Pordenonelegge.it, Palazzo Badini - Via Mazzini, 2 - Pordenone, tel. 0434.1573200 e-mail [email protected].


ALLEGATI

Programma Sacile 19 novembre 2016 »

Scheda di adesione Sacile 19 novembre 2016 »