Musica&Letteratura a pordenonelegge

In anteprima Mogol con la sua autobiografia. E in veste di scrittori anche Francesco De Gregori ed Enrico Ruggeri, Banda Osiris in dialogo con Luca Mercalli, Omar Pedrini duetta con Mauro Corona, Davide Toffolo presenta la sua biografia omaggio a Magnus, l’anteprima del nuovo libro di Marco Anzovino.

Giulio Rapetti Mogol. Il mio mestiere è vivere la vita”: riecheggia sin dal titolo un pezzo celeberrimo di Lucio Battisti l’autobiografia di Giulio Rapetti – in arte e per tutti i suoi fan piu’ semplicemente ‘Mogol’ – in uscita per Rizzoli nel mese di settembre, in anteprima assoluta a pordenonelegge 2016 che ne ha fatto il suo attesissimo evento conclusivo, domenica 18 settembre (Teatro Verdi, ore 21). Il 2016 sigla gli 80 anni di Mogol, classe 1936: si festeggeranno il prossimo 17 agosto, a un mese dalla prima presentazione del libro che ripercorre l’alchimia straordinaria con Lucio Battisti, durata 15 anni (dal 1965 al 1980) e altri sodalizi artistici non meno preziosi con artisti come Adriano Celentano, Gianni Morandi, Mango, fino all’impegno per i giovani con il CET, scuola di formazione per musicisti, autori e cantanti. Con la prefazione di Clemente Mimun e il contributo di Tony Renis, Mogol inanella ricordi straordinari e aneddoti curiosi, un entusiasmante viaggio fra la musica e le parole del Maestro della canzone italiana. Giulio Rapetti nel 1961 vinse il primo Sanremo con Al di là, interpretata da Luciano Tajoli e Betty Curtis. È autore per i più grandi protagonisti della musica italiana, nel 1975 ha dato vita a scopo benefico alla Nazionale italiana cantanti, composta - fra gli altri - da Morandi, Mengoli e Baglioni, e nel 1992 ha fondato CET.

A pordenonelegge 2016 l’incrocio fra musica e letteratura si preannuncia davvero imperdibile, nell’ambito del percorso consolidato “Parole in scena”: sabato 17 settembre la presentazione di “Passo d’uomo”, il libro intervista di Francesco De Gregori, pubblicato in queste settimane da Laterza: l’artista si racconta per la prima volta attraverso una serie di conversazioni condotte da Antonio Gnoli. La sua vita e il suo mondo emergono in una successione di pensieri, ricordi ed emozioni. L’intima intelligenza delle sue canzoni fa da sfondo alle nostre esistenze intrecciate con la storia italiana. Gli autori ne converseranno con Massimo Cirri alle 20.30 al Teatro Verdi. E nei giorni scorsi per Mondadori e’ uscito anche il nuovo libro di Enrico Ruggeri, “Un prezzo da pagare”, noir ambientato a Milano nel mondo dello spettacolo. Un nuovo caso da risolvere per Antonino Lombardo, vicequestore aggiunto, alle prese con il ritrovamento del cadavere di Patricia Calvi, nome d’arte di Patrizia Calvetti, giovane soubrette televisiva. Di questo plot, e di una carriera che ha intrecciato con successo parole e musica Enrico Ruggeri parlera’ al pubblico di pordenonelegge venerdi’ 16 settembre, alle 21.30 nello spazio ITASincontra. E sempre nella giornata di venerdi’ 16 pordenonelegge festeggia l’incontro fra la Banda Osiris e Luca Mercalli: perche’ “Non ci sono piu’ le mezze stagioni”, ma letteratura, arte e musica possono aiutare a comprendere i cambiamenti climatici.

A pordenonelegge 2016, proprio in musica, si aprira’ l’anno turoldiano, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura della Regione FVG e il Comune di Sedegliano: venerdi’ 16 settembre, alle 20.30 nel Duomo di Pordenone appuntamento con iCoro Egidio Fant di San Daniele del Friuli e L’Orchestra Mitteleuropeadi Trieste, impegnati nel Requiem di Wolfgang Amadeus Mozart, per la direzione del M° Fulvio Turissini. Il concerto è dedicato a Padre David Maria Turoldo nel centenario della nascita e avrà come seguito, a Sedegliano, un importante convegno sulla figura di Padre Turoldo. E riprendendo il filo rosso della musica, ecco la presentazione in anteprima nazionale del nuovo libro di Marco Anzovino edito Biblioteca dell’Immagine, La ragazze del terzo piano. Sul palcoscenico l’autore, voce e chitarra, sarà affiancato daValentina Baradello arpa, Erica Fassetta violino ed Elena Borgo violoncello. E ancora il fumettista Davide Toffolo, frontman della band cult Tre Allegri Ragazzi Morti, presentera’ la sua biografia omaggio a Magnus, mentre già nella serata di mercoledi’ 14settembre il pubblico scoprirà un inatteso Mauro Corona in coppia con Omar Pedrini: un cuore rock dove ha spazio la passione per la parola: racconteranno la montagna e, soprattutto, la vita, intrecciando parole e musica sul palcoscenico del Teatro Verdi. Teatro Comunale che sarà il cuore anche di altri appuntamenti in programma legati alla musica, realizzati insieme a Maurizio Baglini: la presentazione del libro di Sandro CappellettoI quartetti per archi di Mozart, con l’accompagnamento del prestigioso Quartetto Savinio; l’incontro su Beethoven e la musica del Congresso di Vienna con il Maestro Piero Rattalino; infine La grande battaglia musicale e altre avventure sonore, narrate ai più piccoli dal compositore e Direttore d’orchestra Carlo Boccadoro.Un progetto del Conservatorio di Musica "Giuseppe Tartini" di Trieste, con il Circolo Controtempo-Il Volo del Jazz è "Aria di Jazz": concerto in omaggio a Vladimiro Miletti, poliedrico artista e letterato dlla temperie futurista. Ancora Jazz nell’incontro con Stefano Zenni, sullo sfondo delle tensioni razziali del secolo.

Sempre a ritmo di musica Daniele Biacchessi presenta il suo libroStorie di rock italiano. Dal boom dei consumi crisi economica internazionale.

 

Pordenonelegge 2016, alla sua 17^ edizione in programma dal 14 al 18 settembre, è promosso da Fondazione Pordenonelegge.it a cura di Gian Mario Villalta (Direttore Artistico), Alberto Garlini eValentina Gasparet. Info www.pordenonelegge.it