Racconti in classe 2016

Grande attesa per la proclamazione che lancerà il rush finale verso la premiazione di venerdì 26 febbraio (Pordenone, Auditorium della Regione). Ospite speciale sarà proprio lo scrittore Paolo Maurensig, che racconterà ai ragazzi l’amore per la scrittura.

Successo davvero senza precedenti per l’edizione 2016 del Concorso “Racconti in classe” promosso dal Liceo Leopardi–Majorana di Pordenone, in collaborazione con Fondazione Pordenonelegge.it e con il Liceo artistico Galvani di Cordenons: quasi 200 giovani autori – per la precisione, 197 studenti delle scuole medie e del Liceo – provenienti da Friuli Venezia Giulia e Veneto si sono ‘stipati’ in 9 classi della scuola, venerdì scorso, per prendere parte al contest sotto la guida di 15 insegnanti chiamati a vegliare sulla regolarità dei lavori.

Motore della scrittura narrativa di questa imponente squadra di giovani autori è stata una frase tratta dall’ultimo libro di Paolo Maurensig, “Teoria delle ombre” (Adelphi 2015): “Il sogno che aveva fatto poche ore prima non si era ancora dissolto del tutto; e la voce di quel violino lo aveva riportato indietro nel tempo. E sarà proprio l’autore friulano a partecipare, venerdì 26 febbraio, come ospite d’onore all’evento di premiazione del concorso, nell’Auditorium della Regione a Pordenone: Paolo Maurensig per l’occasione premierà i 6 racconti vincitori (3 composti da ragazzi di terza media, 3 di seconda liceo), selezionati fra 30 finalisti che saranno resi noti nei prossimi giorni.  Un compito affidato alla Giuria di Raccontinclasse 2016, rinnovata e composta quest’anno da Valentina Gasparet, curatrice Pordenonelegge.it (presidente), Andrea Maggi, insegnante e scrittore, Lorenzo Marchiori, giornalista Il Gazzettino, Cristina Savi, giornalista Messaggero Veneto, Paola Schiffo, Fondazione Pordenonelegge.it. I 30 racconti finalisti saranno raccolti in un volume curato nella grafica dagli studenti del Liceo Artistico “Enrico Galvani” di Cordenons.

Il concorso è ideato per stimolare e promuovere l'esercizio e la pratica della “scrittura narrativa” coinvolgendo studenti e docenti delle scuole partecipanti. D’altra parte, con il festival pordenonelegge e con la sua Scuola di scrittura pordenonescrive che ha preso il via proprio in questi giorni, Pordenone si conferma capitale non solo della ‘lettura d’autore’, ma anche della scrittura narrativa, declinata attraverso generi e sensibilità diverse.
E un grande autore, Paolo Maurensig, oltre che “ispirare” partecipanti di “Raccontinclasse 20016” attraverso le parole della sua ultima opera, in occasione della cerimonia di premiazione, parlerà loro della suo lavoro, della sua vita e del suo amore per i libri e per la scrittura.