On line il nuovo sito

Pordenonelegge: è on line da giovedì 26 marzo il nuovo sito web, con una veste grafica responsive design, l’innovativa tecnologia che consente a qualsiasi dispositivo di adattarsi graficamente al portate. Dopo il successo web dello scorso anno: nei soli 5 giorni del festival 45.175 visite al sito web e ben 19 mila App scaricate.

Pordenonelegge è online da giovedì 26 marzo con un sito rinnovato e potenziato: sua prima caratteristica è la tecnologia innovativa del responsive design, che permette di ottenere il massimo della qualità grafica su qualsiasi tipologia di dispositivo, dal tablet allo smartphone alla webtv, per visualizzare le pagine in tutta comodità e col riscontro ottimale. Ma il nuovo website del festival non si è solo rinnovato grazie a una veste grafica tecnologica e grintosissima: si è anche arricchito di contenuti, tutti da scoprire cliccando sullo storico url www.pordenonelegge.it V

Visibilità e interattività sono un leit motiv di pordenonelegge, che nell’edizione 2014 aveva registrato, nei soli 5 giorni del festival,  ben 45175 visite complessive, 295.278 visualizzazioni di pagina e 3.815 monitoraggi per la pagina streaming, oltre a ben 19mila app scaricate per un contatto immediato col festival.

Pordenonelegge, però, si racconta tutto l’anno, con il suo flusso di iniziative e proposte che estendono la full immersion del festival ad approfondimenti, itinerari, incontri e focus nei 12 mesi dell’anno: diario fedele e tempestivo di questa intensa attività è la newsletter che ha raggiunto e superato la quota di 15 mila iscrizioni. Perché comunicare è il primo passo per condividere e coinvolgere: lo sottolinea il presidente della Fondazione pordenonelegge.it Giovanni Pavan: «Continua la nostra volontà di rinnovarci, proponendo al pubblico sempre qualcosa di nuovo e al passo con i tempi. Il nuovo sito, voluto dalla Fondazione per meglio restituire questa idea di novità e freschezza, conferma l’attenzione che da sempre pordenonelegge attribuisce alla comunicazione via web. Una sensibilità che si riverbera a partire dal nome del festival, pordenonelegge.it, scelto già 15 anni fa quando nasceva la prima edizione e quindi con spirito pionieristico rispetto all’evoluzione dei tempi. Pordenonelegge ha puntato sin dall’inizio sul virtuale come ‘agora’ ideale per la promozione del reale, cioè la qualificata proposta culturale del festival».

La rinnovata veste del sito è curata da Alea
, azienda di comunicazione digitale certificata Google partner, che è anche sponsor tecnico di pordenonelegge, recentemente è stata incaricata anche della gestione dei siti web ufficiali del turismo dell’Emirato del Qatar. Dichiara l’amministratore Cristian Fiorot che «Alea è orgogliosa di poter contribuire a un evento di così grande prestigio quale è pordenonelegge. Il nuovo sito del Festival che grazie al responsive design, può contare oggi su un vestito adatto ad ogni occasione d’uso, quindi anche per la fruizione da dispositivi mobile, sempre più diffusi e utilizzati dagli utenti. Un vero portale arricchito nei contenuti, che rispecchia la crescita di un progetto culturale che vede il suo apice in settembre, ma prosegue tutto l’anno con iniziative e proposte di alto valore culturale, sociale ed economico per il territorio. Stiamo già lavorando anche sulla nuova applicazione mobile che quest’anno proporrà un’innovazione, per rendere la visita al Festival ancora più “smart” e digitale».