Censimento della poesia italiana under 40

Al via nel marzo dell’anno scorso, il primo Censimento della poesia italiana under 40, realizzato da pordenonelegge nell’ambito del progetto IMMAGINARE POESIA – 6 POEM TRAILER, è giunto ora alla sua fase conclusiva: sono ben 272 i poeti censiti nel sito web del festival, un documento che rappresenta un inedito e straordinario punto di riferimento per una mappatura della giovane poesia italiana.



Sono stati gli stessi poeti, nei mesi scorsi, a segnalare i loro “colleghi” più interessanti tra quelli che avevano all’attivo almeno una pubblicazione non autoprodotta.
pordenonelegge ha così raccolto le indicazioni di oltre 300 poeti, dei quali, in prima battuta, 240 sono stati censiti sul sito del festival con una sintetica bio-bibliografia dell’autore, una poesia rappresentativa e un contatto web.
Tra i poeti censiti nella prima fase sono stati quindi scelti i 6 finalisti - Gian Maria Annovi, Dina Basso, Azzurra D’Agostino, Franca Mancinelli, Renata Morresi e Alberto Pellegatta - che hanno preso parte al progetto “Immaginare Poesia – 6 Poem Trailer”, realizzato in collaborazione con la Scuola di Cinema e Televisione della Fondazione Milano. Sui loro testi i film maker della Scuola di Cinema, Gianmaria Sortino, Elena Baucke, Leonardo Fallucca, hanno realizzato 6 poem trailer.

Dopo l'incontro tra i 6 poeti vincitori e i 3 film maker, durante l'ultima edizione del festival, pordenonelegge ha ultimato il Censimento dei poeti italiani dai 20 ai 40 anni, raccogliendo le ultime segnalazioni. Ed ecco allora 272 poeti raccolti e censiti, in un progetto straordinario alla cui base c'è un intento di conoscenza e di relazione vivace, nella prospettiva di un confronto sulle poetiche. Ma non solo: vi è anche l'auspicio grande di un'apertura al dialogo tra interessati alla stessa materia e operatori con altri linguaggi, al ritorno di un'attenzione viva e fresca sulla poesia. E infine l'importanza della reperibilità via web dei poeti censiti, che mira anche alla possibilità di formare una vera e propria rete di conoscenza reciproca, di comunicazione e di collaborazione tra i poeti, una vera community che in parte supplisca alla scarsa circolazione di esperienze poetiche diverse da quelle dei “gruppi” di appartenenza o del “giro di conoscenze” territoriale.