pordenonelegge alle Città del libro

ROMA 9 gennaio 2014 - Dare forza alle "Citta' del Libro" creando una rete di relazioni costanti anche grazie alla nascita di un portale dedicato che già nei prossimi mesi diventerà realtà. E' uno dei risultati importanti raggiunti a conclusione della giornata romana promossa dal Centro per il libro e la lettura al quale ha portato il suo contributo anche pordenonelegge. Oltre 70 i festival convocati a Roma dall'organismo del Ministero dei Beni Culturali, con l'intento di verificare il possibile livello di collaborazione tra le tante realtà che animano il panorama nazionale nella prospettiva di un'ottimizzazione di risorse e opportunità. Ecco che allora temi comuni come la ricaduta economica degli eventi culturali, la possibilità di scambio tra volontari, l'ottenimento di agevolazioni fiscali sono stati alcuni dei temi sui quali  e' intervenuto anche pordenonelegge.



Puntando a una visione non solo italiana e all'avvio di nuove prospettive di respiro internazionale, l'incontro ha permesso di porre le basi per la creazione di un'"Agenda Europea del Libro" che fotografi in modo univoco sia il variegato panorama dei festival ma anche il profilo del lettore. Nel corso del 2014, inoltre, potrebbe essere calendarizzato un nuovo incontro de "Le Città del Libro" da estendere appunto a livello europeo.

Al convegno ha preso parte anche il Ministro dei Beni e delle Attività  culturali e del Turismo Massimo Bray che ha richiamato l'attenzione sull'importanza della cultura come strumento di crescita sociale ma anche economica di un paese e sull'esigenza di stimolare soprattutto le nuove generazioni alla lettura.