Programma ragazzi: lezioni a cielo aperto

Fra i protagonisti anche Licia Troisi, Gherardo Colombo, Federico Taddia, Andrea Vico e il grande illustratore francese Francois Place. Da sempre attento ai lettori più piccoli e al mondo della scuola, anche quest'anno pordenonelegge riserva una importante selezione di incontri, laboratori e letture animate rivolto ai ragazzi, coordinato da Elisabetta Pieretto.



Si tratteranno temi di attualità, come il rispetto per l'ambiente e il tema della giustizia, si parlerà di storia, di arte, di poesia e naturalmente di letteratura. Coincidendo con l'inizio della scuola, pordenonelegge diventa l'occasione per seguire vere e proprie lezioni a cielo aperto con alcuni tra i più importanti autori per ragazzi. Location di riferimento saranno gli spazi della Biblioteca Civica, per definizione luogo deputato alla promozione della lettura. Per gli incontri programmati nelle mattinate scolastiche è consigliata la prenotazione per le scolaresche, che sarà attiva a partire da lunedì 2 settembre ai numeri indicati nel programma consultabile al sito ufficiale del festival www.pordenonelegge.it

Per gli studenti delle scuole medie c'è tempo fino a lunedì 16 settembre per partecipare al concorso “Caro autore, ti scrivo...” promosso da pordenonelegge in collaborazione con Fuorilegge nel quale i ragazzi tra i 12 e i 14 anni vengono invitati a a leggere uno dei quattro libri scelti e a recensirli sotto forma di lettera indirizzata all'autore. Poi, al festival, l'incontro con gli autori selezionati: François Place, uno dei maggiori autori e illustratori francesi per ragazzi, con Il segreto dell'Orbae, vincitore del Premio Bologna Ragazzi 2012 come migliore fiction; Guido Quarzo con La meravigliosa macchina di Pietro Corvo, in un incontro organizzato in collaborazione con il Premio Andersen che ha da poco premiato il libro; Patrizia Rinaldi con Mare giallo, un romanzo assolutamente originale per lo stile narrativo che utilizza, e Tommaso Percivale con Ribelli in fuga, una storia appassionante ambientata nel periodo fascista.

Ci sarà un focus sulle tematiche ambientali: Andrea Vico e Federico Taddia tratteggeranno una storia dell'energia, dalle fonti fossili a quelle rinnovabili, mentre Laura Novello e Matteo Gaule, autori di Nina e Nello, la prima collana dedicata ai piccoli interamente ecologica, condurranno un laboratorio dal titolo Evviva il riciclo!. Una particolare attenzione verrà data anche all'importanza del mangiare bene e sano, grazie a Pordenone legge l'etichetta, laboratorio proposto da Slow Food Pordenone e condotto da Lauren Moreira, per imparare a leggere l'etichetta degli alimenti, e a Orto che passione! dove si realizzerà, con l'aiuto di Leila Cavalli e Sara Collautti, un cartone animato con protagonisti animali e verdure fantastiche, in collaborazione con la Scuola Primaria di Maniagolibero. Al motto Regoliamoci! Gherardo Colombo nel suo incontro partirà dalle domande del gruppo del Consiglio Comunale dei Ragazzi di Pordenone (CCR) coordinato da Studio Eupolis, che ha lavorato per due anni sul tema del rispetto, per approfondire tematiche utili a crescere cittadini consapevoli. Ci sarà un appuntamento imperdibile dedicato alla letteratura fantasy con Licia Troisi, uno dei maggiori esponenti italiani del genere, e Francesco Gungui, autore dei Canti delle terre divise, la saga ispirata alla Divina Commedia. Non mancheranno le star per i piccolissimi: per la prima volta alla Festa del libro con gli autori, Geronimo Stilton, in arrivo direttamente da Topazia, e Peppa Pig, la maialina combina pasticci, incontreranno il pubblico del festival per raccontare in “baffi e pelliccia” le loro avventure.

Prendendo spunto da un fatto di cronaca, in Un asino a strisce Giorgio Scaramuzzino e Gek Tessaro racconteranno la storia di un'amicizia più forte della guerra; Anselmo Roveda si metterà sulle tracce dell'Ombra del lupo per scoprire se esiste per davvero; Mariapia Veladiano racconterà Messaggi da lontano, una avvincente detective story. A cinquant'anni dalla tragedia del Vajont, si proverà a raccontare alle nuove generazioni una pagina complessa della nostra storia, attraverso tre storie: Alfredo Stoppa e Gabriele Clima con Amico d'acqua, amico di terra, Anna Paola Musetti e Laura Guianuzzi con Quando arriva l'autunno, in collaborazione con Omino Rosso, e Lucia Vastano e Giacomo Bizzai con I palloncini del Vajont, in collaborazione con il Comitato Unicef di Pordenone. Non mancano gli incontri e i laboratori alimentati dalla fantasia creativa. Massimo De Nardo darà prova di quanti giochi si possano fare con le parole, il Gradiba, prendendo spunto dall'opera di Enrico Baj, insegnerà a parlare con le immagini, Roberta Garlatti realizzerà con i ragazzi un libro d'artista, Cinemazero condurrà un laboratorio sui film tratti da libri di fantasy e d'avventura. In collaborazione con C.A.I. Sezione di Pordenone e Unione Speleologica Pordenonese tre appuntamenti al Museo Civico di Storia Naturale, per scoprire i popoli fantastici delle grotte: Il drago Fiorillo, un teatrino di marionette accompagnato con l’organetto di Barberia a cura di Danilo Toneatto, Colorare il buio, una lettura di favole e leggende delle grotte e laboratorio creativo e Il Basilisco, una fiaba d’autore con materiali del folklore tradizionale della Valcellina con Rosanna Paroni Bertoja e Emanuele Bertossi.

E ancora, le letture ad alta voce di Nati per leggere e Comitato Libro parlato S.Vito con le fiabe all'Inchiostro, le Favole nel bosco a cura dell'Ortoteatro e della Biblioteca di Aviano e Il giardino sonoro di Melarancia, uno spazio in cui i libri si potranno annusare, sfogliare e ammirare proprio come si fa con i fiori.