Con WW1 dentro la Grande Guerra

Il 21 settembre all'interno del Festival verrà organizzato un "Europeana Collection Day" per raccogliere storie di famiglia e memorie private risalenti alla Prima Guerra Mondiale. L'iniziativa troverà evoluzione in un progetto del festival legato alla Scuola di Scrittura pordenonescrive in rapporto alla memoria storica e alla scrittura diaristica: per realizzare un'esperienza di recupero della memoria individuale e familiare e costruire in forma "collettiva" percorsi di turismo storico e culturale.



In vista del 100° anniversario della prima guerra mondiale nel 2014, il festival pordenonelegge.it e l'Associazione culturale WW1 - dentro la Grande Guerra, responsabile dell'omonima piattaforma immersiva, promuovono un Collection Day di respiro nazionale ed europeo in una delle zone “più calde” del conflitto, il Friuli Venezia Giulia.

L’iniziativa di pordenonelegge si avvale dell’esperienza di Europeana, biblioteca, museo e archivio digitale europeo, che ha intrapreso in questi anni un'importante attività di digitalizzazione, conservazione e pubblicazione di cimeli e testimonianze sulla “Grande Guerra”. E dell’ulteriore apporto del progetto culturale no profit di livello internazionale WW1 – dentro la Grande Guerra, che vuole portare le persone di oggi ad osservare gli eventi occorsi 100 anni fa attraverso le emozioni ed i pensieri degli uomini che li hanno vissuti, per esperire quei momenti “attraverso la loro pelle” e imparare che il nostro presente deve essere di pace.

Le nuove tecnologie diventano oggi linguaggi strategici, perché permettono di rendere facile ed immediato per tutti un accesso a contenuti spesso percepiti come “difficili” o “scolastici”, quindi degni di scarso interesse. Tutti hanno ora la possibilità di contribuire a preservare le loro storie di famiglia risalenti al periodo storico cruciale della Grande Guerra, e a diffonderle.

Per questo pordenonelegge ha voluto dunque accogliere e rilanciare la mobilitazione di Europeana e WW1, promuovendo il Collection Day di sabato 21 settembre: nel cuore della città e del festival, presso la Loggia del Municipio dalle 9:00 alle 20:00, chiunque possegga immagini, lettere, cartoline, cimeli o altri oggetti relativi al periodo che va dal 1914 al 1918 - o una storia da raccontare su parenti o conoscenti coinvolti – potrà ‘conferire’ il suo vissuto personale e quello dei suoi cari, contribuendo alla crescita di questo prezioso archivio online, e condividendo le proprie storie con il mondo. Il progetto accoglie con favore anche quel materiale che non sia strettamente connesso a tematiche militari, ma che rappresenti comunque la vita di tutti i giorni nel periodo della Grande Guerra. Le persone che fossero in possesso di cimeli, lettere, fotografie diari o materiali di altro tipo risalenti alla Prima Guerra Mondiale potranno partecipare alla giornata di digitalizzazione: gli esperti saranno a disposizione nel corso dell’intera giornata per la digitalizzazione di materiali e la registrazione dei racconti. Tutto il materiale verrà restituito il giorno stesso ai proprietari. Si raccomanda sin d’ora la pre-iscrizione su www.grandeguerra100.it/pordenonelegge in modo da consentire la miglior gestione possibile delle attività ed evitare tempi d'attesa.

In occasione del Collection Day, pordenonelegge promuoverà, sempre nella giornata di sabato 21 settembre, con WW1 un convegno articolato in due momenti di approfondimento sulle tematiche della Memoria e degli Itinerari letterari legati alla Grande Guerra.

pordenonelegge.it Festa del Libro con gli Autori è in cartellone dal 18 al 22 settembre 2013. Al festival, con i protagonisti e gli operatori delle case editrici nazionali, si ritrovano ogni anno gli appassionati della lettura e della scrittura di tutta Italia e di un vasto territorio di confine: pordenonelegge si rivolge a loro non estemporaneamente, ma con numerose altre proposte di approfondimento e confronto fra chi scrive, chi legge e chi pubblica. Proprio per questo il Collection Day 2013 consolida il dialogo avviato da pordenonelegge con il suo pubblico. L’iniziativa del Collection Day trovera’ infatti evoluzione in un progetto del festival legato alla scuola di scrittura pordenonescrive, in rapporto alla memoria storica e alla scrittura diaristica: con l’obiettivo di realizzare un’esperienza di recupero della memoria individuale e familiare, e di costruire, in forma ‘collettiva’ e in sinergia con Turismo Fvg – Assessorato regionale alle Attività Produttive, importanti itinerari di turismo storico e culturale sul territorio del Friuli Venezia Giulia.

Europeana Collection 1914-1918: ricordare la Prima Guerra Mondiale è un progetto finanziato dall'Unione Europea in cui diverse biblioteche ed attori pubblici e privati di 8 stati europei (in Italia la Fondazione Museo Storico del Trentino e l'Associazione WW1 - dentro la Grande Guerra) stanno digitalizzando e rendendo accessibili sul portale Europeana e nelle proprie piattaforme i materiali provenienti dalle numerose raccolte afferenti alla Prima Guerra Mondiale.

In WW1, i contenuti pubblici raccolti negli archivi delle aziende che hanno fatto la storia del nostro Paese, degli Archivi Storici del Ministero della Difesa, di Scrittura Popolare, o di Onorcaduti, vengono collegati con quelli delle persone raccolti da Europeana.
Il patrimonio che racconta i soldati della Prima Guerra, caduti (Albo d'Oro) o tornati dal Fronte (Diari), verrà reso disponibile grazie al prezioso lavoro sostenuto in questi anni da realtà come
iStoreco e Cimeetrincee, e grazie alla collaborazione con Associazioni sensibili al tema “umano” come il Military Historical Center (MHC) di Udine.

Siti web di riferimento

WW1 – dentro la Grande Guerra, www.grandeguerra100.it In Memoria, www.progettoinmemoria.net
pordenonelegge.it, www.pordenonelegge.it Europeana 1914-1918,
www.europeana1914-1918.eu

Per la preiscrizione

italiano 
www.grandeguerra100.it/pordenonelegge

Inglese
http://www.grandeguerra100.it/pordenonelegge_en

Ulteriori informazioni

WW1 – dentro la Grande Guerra WW1 è uno strumento che crescerà nel tempo con lo scopo di diffondere e condividere conoscenza e cultura attraverso i linguaggi che le persone utilizzano e sentono propri. Il progetto, di carattere nazionale ed internazionale, potrà avere visibilità ed interattività su maxi schermi presso le maggiori città italiane, gli aeroporti e le grandi stazioni, gli uffici postali, luoghi della vita quotidiana dove la gente sosta, attende e generalmente cerca qualcosa da fare. I contenuti verranno erogati da subito in Italiano ed Inglese, in una fase successiva anche in Tedesco e Francesce.

Partiamo dal territorio, ma i nostri utenti... sono il mondo.

WW1 - dentro la Grande Guerra è stato presentato ufficialmente al Ministero della Difesa e da questo ha ottenuto piena approvazione e supporto. WW1 sta consolidando le relazioni con circa 20 università e centri di ricerca in Italia e 10 all'estero, America e Russia incluse.

Due osservatori neutrali, la Scuola di Business di Stoccolma e Screen City Lab di Torino hanno già iniziato il monitoraggio del progetto che costituisce per loro un interessante e nuovo modello di modello creato dal basso in fatto di business così come di comunicazione e mette al centro un valore, per l'Italia, incredibilmente ancora poco usato: il suo enorme patrimonio culturale.


Europeana 1914-1918 è un'idea dell'Università di Oxford in risposta alle persone che da tutta la Gran Bretagna chiedevano di raccogliere le lettere famigliari, le foto e gli oggetti memoriali della Grande Guerra perché venissero digitalizzati. Europeana, l’archivio, biblioteca e museo digitale europeo, ha in seguito riunito online le altre istituzioni nazionali d’Europa, collegando tutti gli interlocutori britannici, tedeschi, sloveni, lussemburghesi, irlandesi, ecc., interessati alla raccolta di materiali della Prima Guerra Mondiale.


CONTATTI

WW1 – dentro la Grande Guerra
Michail Paschalidis
Tel.: +39 339.4533445
[email protected]

Ufficio Stampa pordenonelegge.it
volpe&sain
Daniela Volpe - cell. +39 392.2067895
Paola Sain - cell. +39 335.6023988
[email protected]