AUTORI

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z tutti
Fabio Grassadonia

Fabio Grassadonia è uno sceneggiatore e regista siciliano. Il suo primo lungometraggio Salvo, co-scritto e co-diretto con Antonio Piazza, è stato presentato al Festival di Cannes nel 2013, vincendo entrambi i premi della Semaine de la Critique: Grand Prix e Prix Révélation. Il film è stato distribuito in circa 20 paesi in giro per il mondo, tra cui gli Stati Uniti, e proiettato in numerosi prestigiosi festival internazionali, ottenendo svariati altri premi. In Italia, fra i riconoscimenti ottenuti, anche il Nastro d’Argento per la Miglior Fotografia, il Globo d’Oro per la Migliore Attrice e 4 Nomination ai David di Donatello e ai Nastri d’Argento. Fabio Grassadonia, sempre con Antonio Piazza, nel 2010 ha scritto e diretto il cortometraggio Rita, il loro debutto come registi, uno dei cortometraggi italiani di maggiore successo degli ultimi anni. Il film è stato presentato in più di cento festival internazionali e ha vinto più di quaranta premi.
Nel 2004 Fabio Grassadonia e Antonio Piazza hanno scritto per Fandango la commedia musicale Ogni volta che te ne vai, ambientata nel mondo delle balere romagnole. È stato il primo caporedattore della Fandango Libri di Domenico Procacci. Dopo l’esperienza alla Fandango ha collaborato come sceneggiatore e consulente per Filmauro. Tuttora continua a lavorare come script consultant, collaborando anche con alcuni laboratori europei, come Locarno Open Doors, Torino FilmLab, Semaine de la Critique Next Step, Nisi Masa ESP. Insegna Filmmaking and Scriptwriting presso il dipartimento di Film Studies dell’Università di Malta.

SABATO 16 SETTEMBRE 2017 ORE 10:00
Convento di San Francesco

Una storia di mafia e un romanzo di formazione. Incontro con Fabio Grassadonia, Antonio Piazza e Marco Mancassola. Conduce Nicola Lagioia

PRENOTAZIONI PER LE SCUOLE SUPERIORI SOLO ON LINE. SARA’ ATTIVO IL TASTO “PRENOTA” DALLE ORE 8.00 DI LUNEDI’ 4 SETTEMBRE ALLE ORE 18.00 DI LUNEDI’ 11 SETTEMBRE
In collaborazione con Cinemazero