Palazzo della Provincia
De materia medica: le piante medicinali di due millenni
Sabato
20 Settembre 2014
ore 15:30

Incontro con Livia Azzariti, Marco Bresadola e Duilio Contin

Dioscoride, grande medico del I secolo d.C., è considerato il padre fondatore della farmacologia, avendo posto le basi logico-scientifiche della terapia “farmacologica”. Raccolse tutto lo scibile terapeutico di derivazione egiziana, medio-orientale e greco-romana in un’opera intitolata De materia medica. De materia medica: opera di primaria importanza nel campo della medicina, che non ha pari con altre del suo tempo per la chiara e dettagliata descrizione dei medicamenti, basata sul metodo razionale valido ancora oggi. Dell’opera originaria di Dioscoride sono derivate tante versioni: una delle più antiche è il Codice greco di Napoli che in 172 carte riccamente illustrate da disegni miniaturizzati, illustra in forma di “erbario” le proprietà e gli impieghi terapeutici di ben 409 specie vegetali dell’opera dioscoridea. Aboca, in collaborazione con l’Università e la Biblioteca Nazionale di Napoli, propone in forma inedita l’edizione di questo codice, dove per la prima volta il facsimile è accompagnato dalla traduzione integrale del testo greco. Alla parte storico-artistica si affiancano il commento critico e 243 tavole botaniche moderne. In 374 “schede”, compilate da specialisti, le cognizioni dioscoridee sono messe a confronto con quelle raggiunte dalla botanica medica attuale. L’attualità e la modernità del testo di Dioscoride, inoltre, sono esaltate dalla corposa appendice di 700 voci delle patologie e dei farmaci corrispondenti.

PARTNER
LUOGO
Palazzo della Provincia
Corso Giuseppe Garibaldi, 8
33170 Pordenone
 

Calcola percorso da