Palazzo della Camera di Commercio, Sala Convegni
Colloquium I. L’Europa della poesia
Venerdì
20 Settembre 2013
ore 11:30

Incontro con Michele ObitTitos Patrikios, Gregor Podlogar e Adam White

Le vicende che vedono l’Europa farsi più unita, vicina e pacifica, allo stesso tempo creano nuove tensioni, trasformano la scena culturale e modificano il rapporto tra le lingue. Quale destino per la poesia, quando lingue storicamente fondanti come l’italiano o creativamente vitali come lo sloveno sembrano destinate a diventare “dialetti” europei? O quando, come nel Nord Europa, in particolare in Olanda, una parte significativa dei volumi presenti in libreria è in inglese e raggiunge il suo pubblico, quindi, senza bisogno di traduzione? E dove la lingua è ufficialmente il veicolo più diffuso, come in Irlanda, ma è necessario esprimere e salvaguardare la propria diversità culturale? La poesia, proprio perché è più sensibile a questi eventi, può cogliere in anticipo qualche indicazione al riguardo? Europe in poetry. The events leading to a more united, peaceful and closer Europe and at the same time creating new tensions, change the cultural scene and modify the relation between languages. Michele Obit, Tito Parikios, Gregor Podlogar and Adam White talk about it.

Crossroad of European Literature Project, in collaborazione con Vilenica Literarni Festival e Cùirt Literary Festival

PARTNER
LUOGO
Palazzo della Camera di Commercio, Sala Convegni
Corso Vittorio Emanuele II, 47
33170 Pordenone
 

Calcola percorso da